fbpx

Albino, una serata per ricordare Marco Pantani

Sport & Motori

Nicola Andreoletti

foto di copertina Pantani al Tour de France 1997 (foto di Hein Ciere, da Wikipedia)

È senza dubbio uno dei campioni più amati di sempre. Chi ha avuto la possibilità di assistere alle sue imprese al Giro d’italia o al Tour de France difficilmente avrà dimenticato Marco Pantani. Così come è difficile dimenticare la sua tragica fine.

Sono passati 15 anni da quel 14 febbraio 2004, quando il Pirata venne trovato senza vita in un residence di Rimini. L’affetto, soprattutto tra i suoi tanti tifosi, resta forte. Proprio uno di loro, Giancarlo Maffeis, di Gazzaniga, ha pensato di ricordarlo con una serata in Val Seriana. 

«È un sogno che coltivavo da parecchio tempo – sostiene Maffeis -. Non avevo i mezzi per poterlo realizzare, ma finalmente li ho trovati. Lo scopo è far conoscere l’uomo Pantani, la sua vita e le sue imprese. Una serata dedicata ai più giovani, per invogliarli allo sport, ma anche rivolta a chi ha gioito e tremato per le imprese di questo campione. Un incontro per far scoprire lati poco noti del Marco bambino, ragazzo e poi uomo. Aneddoti ed episodi che di solito non si sentono raccontare nelle trasmissioni televisive».

Marco Pantani (foto di Aldo Bolzan, da Wikipedia)

Per svelare il Pantani inedito, Maffeis ha pensato di invitare la persona che lo ha conosciuto meglio di tutti: la mamma Tonina. Insieme a lei saliranno sul palco dell’auditorium “Cuminetti” di Albino anche alcuni ex ciclisti professionisti: Wladimir Belli, Giuseppe Guerini, Paolo Savoldelli e Mauro Zinetti. La serata sarà condotta da Giorgio Torre e avrà anche degli intermezzi musicali con Mauro Ghilardini (voce) e Francesco Maffeis (tastiere). «Proporranno brani dedicati a Marco Pantani. Non mancheranno, inoltre, dei video che raccontano il Pirata», aggiunge Maffeis.

Per organizzare la serata c’è stato un gioco di squadra tra diverse realtà del territorio. «Giancarlo mi ha proposto questa idea, a me personalmente è piaciuta subito – sottolinea Luciano Merla, presidente della società sportiva “La Recastello” -. Ne ho parlato con Crazy Bikers e la Ciclistica Gazzanighese. Essendo tre società di Gazzaniga che operano nell’ambito sportivo, non solo del ciclismo, ci siamo sentiti motivati a lavorare per questo evento».

La serata all’auditorium di Albino, in programma sabato 12 ottobre, inizierà alle 20,30 (ingresso libero). «Con questa iniziativa – conclude Maffeis – vogliamo aiutare anche la Fondazione Marco Pantani. Dopo la morte di Marco, infatti, i genitori sono venuti a conoscenza che il figlio, ogni anno, donava delle ingenti somme di denaro per l’accoglienza e la cura delle persone con problemi mentali, motori o economici, ma soprattutto dei bambini. Hanno quindi deciso di continuare in sua memoria».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE