fbpx

Politica futura

Interviste & Opinioni

In Italia, la politica ha segnato il “passo”. Insomma, ci saranno ancora tempi di passione e solo qualche velata ipotesi di miglioramento sostanziale. Oltre che un nuovo partito in Parlamento. Intanto, i giovani rispondono alle insufficienze ”ideologiche” con l’assenteismo politico perché, con la concomitanza dei Partiti che abbiamo, non ci sono altre scelte. Il cambiamento, se ci sarà, già si presenta sofferto. I più diplomatici si limitano a definirlo incerto.

 Anche noi, che di vita nazionale ne abbiamo vissuta parecchia, avanziamo una personale riflessione. Che occorra del “nuovo” è più che evidente. Ma la classe politica d’oggi non ha preparato un “vivaio” di leve per favorire il naturale, e necessario, cambio istituzionale. Sembra che prevalga in riciclaggio del vecchio. Le durevoli alleanze non le possiamo anticipare, ma ci sentiamo di supporre che questo Esecutivo”rabberciato” serberà delle sorprese.

Da noi non bastano le promesse per cambiare tendenza. L’avvicendamento politico non ci concede valide scelte. Il Paese si riprenderà solo con l’impegno di un Popolo che ha sempre saputo andare oltre le crisi e gli arrivismi dei politici.

Pur con la premessa della ratifica di una politica più consona con i tempi, la crisi socio/economica nazionale resterà complessa. Meglio, di conseguenza, metterci il cuore in pace e continuare nei sacrifici per i quali siamo avvezzi.

 L’importante è che si cambino, effettivamente, anche le basi per quella dinamica economica che I nuovi “alleati” (PD/M5S) sembrano aver ipotizzato. Non possiamo anticipare se gli equilibri di partito dureranno quanto i tempi di “smaltimento” della nostra recessione. Ci sono troppe variabili che andrebbero a mutare il nostro pensiero. In effetti, gli sviluppi di una “politica futura” sono ancora dietro l’angolo. Le sorprese, verosimilmente, non mancheranno.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE