fbpx

L’autunno è uno stato d’animo

Interviste & Opinioni

L’autunno è uno stato d’animo. Nelle giornate di sole, quando ti assale la nostalgia dell’estate. Questa stagione di mezzo ha una sua luce calda, decisa, unica, rossa. Amo la limpidezza dell’aria, le vibrazioni della natura che sembra addormentarsi, ma non lo fa, vestendosi di colori nuovi. Delle giornate di pioggia amo il profumo, le foglie bagnate, i suoni sopiti, l’aria pulita.

L’autunno è la stagione più dolce e quello che perdiamo in fiori lo guadagniamo in frutti.

È una stagione bellissima, dai ritmi più lenti e ragionati, quando ritorni a parlare con la tua anima, ad apprezzare il silenzio, ad abituarti al ritmo della pioggia che scende delicata ed accompagna i tuoi pensieri, definisce i tuoi progetti.

Mi piace l’aria indecisa, la foschia che lascia intravedere le cose lontane e immaginare quelle lontanissime. Mi piacciono la nebbia, il mistero, il maglione di lana e la sciarpa. Le candele accese e il bagno caldo. L’autunno mi ricorda mio Nonno Antonio, quando insieme raccoglievamo le foglie secche dal giardino, le contavamo perché ci piaceva scommettere sul voto del mio prossimo esame e, come un auspicio divino, le foglie aranciate ci davano numeri e sogni e speranze. E adesso ricordi, forti, bellissimi.

Dell’autunno mi piacciono l’intimità, la nostalgia, le vibrazioni.

È una seconda primavera, che dalla terra sussurra vita e profumi, ti chiama al sonno prima del risveglio, perché ogni foglia è un fiore nuovo.

Evelyn Zappimbulso


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE