fbpx

Ancora sul monito di Mattarella sull’antiscienza

Scienza&Tecnologia

 Ieri abbiamo condiviso l’intervento del Presidente della Repubblica che ha alzato lo scudo in difesa della scienza contro le credenze antiscientifiche  http://www.uniglobus.it/global-news.html . Ieri abbiamo trattato la parte controversa della prevenzione e dei vaccini che vedono decine di migliaia di famiglie in conflitto con lo Stato  e nei guai con i loro bambini che forse vorrebbero proteggere dagli appetiti di guerra https://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2018/02/25/news/materne-e-nidi-crollo-delle-iscrizioni-1.16523622 . Materia questa che attende altri studi scientifici vista l’urgenza con cui è stata trattata sull’onda di tutti quei morti di morbillo a Londra fortunatamente falsi https://youtu.be/gSasDe-Xf9o a differenza  di quelli della Poliomielite che mieteva vittime e feriti veri fino all’arrivo del vaccino di Sabin che ha fermato l’epidemia con costi e rischi importanti ma accettabili (come accade con tutti i farmaci e come ci insegna  l’allievo di Sabin Giulio Tarro )

Le cronache agitate televisive e giornalistiche di questi giorni ci raccontano di un altro  campo scientifico caldo, dove le credenze antiscientifiche allignano e  dominano con uno scontro e scientifico e istituzionale irrituale e sopra le righe (la scienza dovrebbe farsi negli ambiti scientifici con le categorie dialettiche della scienza che è fatta di teorie e di esperimenti e non di polemiche  da Bar senza peraltro contraddittorio come osserviamo con l’ultima operazione di marketing della sua ultima opera “scientifica “   del luminare milanese Roberto Burioni che dimentico delle buone scuole di controversie medicina e  in chirurgia spara sentenze cantandosela da solo senza contraddittorio, se non buoni giornalisti che gli fanno le domande, come se fosse l’unico della scienza da invidiare come diceva una delle Conduttrici della Sette.

Il libro che spara a zero su Regione Toscana, sull’Università di Siena che ha un master in Medicina Integrata https://www.corrierepl.it/2019/10/06/leccellenza-toscana-e-il-suo-critico/  e adesso anche di Modena colpevoli di dare spazio alla scienza  e alla medicina omeopatica e alle medicine non convenzionali con corsi e master, nasce da un vecchio fronte scientifico incendiatosi trent’anni fa con l’articolo di Benveniste su NATURE, che metteva in luce in un esperimento di un certo pregio, l’attività di basse dosi  fino ad alte diluizioni che mantenevano l’attività biologica e terapeutica come se la memoria di queste molecole si fosse registrata nell’acqua e fosse attiva alla stregua di una registrazione su supporto informatico.

Questa osservazione di laboratorio fu ritenuta fuori dalle leggi della fisica dal direttore di NATURE che nell’editorial reservation scrisse in proposito tanto, dopo l’ispezione con un mago esperto di trucchi (James Randi) nel laboratorio di Benveniste. A parte i fisici teorici italiani Giuliano Preparata ed Emilio del Giudice che dimostrarono ben altro e che ricorderemo il 14 di dicembre a Roma in occasione del ventennale dell’ultima Conferenza alla Sapienza al dipartimento di farmacologia della Sapienza sul RUOLO DELL’ELETTRODINAMICA QUANTISTICA IN MEDICINA, nello stesso periodo numerosi studiosi russi misero in evidenza fenomenologie simili, e in Crimea dal 2007 nel corso della CONFERENZA COSMO E BIOSFERA,  vengono assegnati ai migliori lavori presentati gli AWARD BENVENISTE https://www.vglobale.it/2019/09/28/un-award-che-e-una-festa-della-scienza/

Il cuore stesso dell’opera del luminare milanese (che deve avere qualche problema con l’ENEL  visti i consumi di luce che fa ), pare fondato non su una cantonata come quella  costruita dagli uffici di comunicazione di guerra sui morti inventati a Londra di Morbillo, sulla fretta di sparare sentenze appoggiandosi a sentenze in divenire sull’omeopatia, da parte delle Autorità Australiane, che avevano censurato le pratiche omeopatiche come infondate scientificamente e che a una revisione ulteriore si sono dovute smentire giusto mentre l’opera del gigante del San Raffaele era in stampa     https://safe-med.fr/2019/10/15/lexamen-na-pas-conclu-a-linefficacite-de-lhomeopathie-pr-anne-kelso/?fbclid=IwAR1ixG2pxh8Uwr5gbzB6qkd1WcC-HmFIGtXu3DdnRA2IYJFytoNnmjPbTM8&cn-relo&cn-reloaded=1&cn-reloaded=1  .

Come ci ha ricordato Jerry Pollack  nella sua conferenza a Firenze che in questi giorni continua in Germania nella conferenza internazionale WATER, https://www.vglobale.it/2019/10/11/il-quarto-stato-dellacqua-e-la-celiachia/  CI SONO MOLTE COSE DA VEDERE Già SULL’ACQUA (ANCHEIL SUO QUARTO STATO ) CHE POSSONO RIVELRCI E SPIEGARCI MOLTI ENIGMI CHE SONO.

La scienza si muove verso l’ignoto e i segreti della Natura. Bisogna farlo con grande rigore e con grande modestia che è agli antipodi dell’arroganza e della boria del marketing di cui siamo testimoni in questo nuovo mondo di luminari che sparano sentenze contro ciò che non sanno e di cui farebbero forse meglio prima di chiacchierare di studiare sperimentare e discutere correttamente. Ci sono qualche Nobel sia  della medicina che della fisica, migliaia di medici milioni di pazienti delle classi medie, Stati importanti che ci dicono che forse un po’ di attività scientifica seria nei luoghi deputati (le Università con relative scuole di formazione ) non sarebbe male. Ma i luminari con la spada preferiscono mantenere la purezza del Tempio… con l’illusione di mantenere anche il potere temporale dei Glaxo e c. che pagava bene i duilio  e tratta meglio oggi senza interessi,  con fondazioni benefiche disinteressate.

Vincenzo Valenzi

https://www.facebook.com/vincenzo.valenzi   


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE