fbpx

Tutti i Santi basteranno…?

Interviste & Opinioni

La domanda si impone e si ripete su molti scenari. Ognuno più o meno ha il suo Santo. Io da Ateo ne ho tre di San Vincenzo, che oggi festeggio, anche in preparazione della festa dei Morti di domani che un anno fa avevo ricordato con un articolo tra in migliori in assoluto che vi ripropongo con una delle più grandi interpretazioni del Principe della risata A Livella https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2335934533087585&id=100000131826854

Dopo un anno non siamo più GIALLOVERDI, trasmutati in GIALLOROSSI, in decadimento verso il neroazzurro, senza poter invocare la potenza in campo di reazioni nucleari calde  fredde e neanche tiepide avendo perso in poco tempo i grandi protagonisti delle reazioni nucleari fredde da Fleischmann a Preparata , da Focardi a Stremmenos, con inutile e deteriori retoriche sulle  fusioni fredde politiche appunto gialloverdi o giallorosse per non parlare di quelle neroazzurre che vanno comunque forti ma anche qui con forti instabilità interne che non garantiscono la riproducibilità… ma mai dire mai.

Domani ricorderemo anche i morti dell’ultima grande guerra, quella che i nazionalsocialisti alleati con Benito mossero all’Europa democratica e fragile quasi conquistandola in un baleno. Al Senato una delle grandi testimoni, Liliana Segre,  https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2417006688573668&id=1511161832491496   ha messo in guardia da nuove derive di superiorità razziali nazionalistiche che vanno riprendendo quota in giro, dalla superiorità bianca americana che alza muri contro il sud ispanico, alla superiorità nordiche ultima quella tricolore contro i  boat people che fuggono dalla ricchezza in mano a quelli che dominano dove vorrebbero sfuggire (un tristo gioco di parole abbastanza chiaro quanto tetro, vedi Congo Mali Libia ecc). I neroazzurri si sono astenuti alla proposta di una commissione di inchiesta, ma farebbero bene a meditare in questi giorni di rosari e di rimembranze dei morti, oltre le eccitazioni del movimento forte che li porta in alto nei Palazzi.

Tra i morti dimenticati abbastanza, quelli del Ponte Morandi, con tutti i soldi che, succhiati agli italiani impropriamente al casello, poi fanno fighi con i maglioncini atlantici per salvare le malmesse ali italiane… se lo fanno come hanno fatto con autostrade per l’Italia potremo volare  tranquilli …in cielo, come insegnano i ponti di Avellino e quello di Genova che hanno per l’appunto una corsia preferenziale per l’alto.

Ancora più dimenticati, con tanto di diritto all’oblio acquisendo, i morti di Padmore.

Gli unici morti che stano tranquilli comunque sono i 470 morti per morbillo a Londra  di Guerra Lorenzin https://youtu.be/gSasDe-Xf9o , almeno quelli non hanno bisogno di giustizia (ma forse non è neanche questo troppo vero…) essendo morti del marketing di glaxo per fare passare la campagna vaccinale in Italia e poi salvare il mondo   dei dividendi glaxati… tanto paga pantalone ..anche i danni.

Cari ultimi Santi Matteo vivi, in rialzo e in discesa. Tra una melina e l’altra da Vespa,  visto che avete la fede dalla vostra e spero tutti i Santi, fate questo miracolo, non per noi mortali più o meno vaccinati, ma per tutti i Santi che oggi venerate.

Smettetela di servire Mammona, e servite Dio.  Prima degli Italiani, che a sé stessi ci pensano loro grazie a Dio, come sempre e quando non lo hanno fatto mal glie ne incolse, come tra le altre, la storia di Benito e Bettino gli ricorda amaramente.

Vincenzo Valenzi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE