fbpx

Lecce – Sassuolo 2 a 2

Quarto pareggio consecutivo per i salentini

Sport

di Giuseppe Nuzzo

LECCE – Ancora un pareggio per il Lecce, il quarto consecutivo. Al Via del Mare finisce 2-2 contro il Sassuolo nella gara valida per la 11° giornata di serie A.

I salentini avevano chiuso in vantaggio un ottimo primo tempo, grazie alla perla su punizione di Falco, dopo i gol di Lapadula e Berardi. Come giovedì sera contro la Sampdoria, però, i ragazzi di Liverani si sono fatti raggiungere nel secondo tempo, lasciando l’amaro in bocca ai tifosi giallorossi, che pregustavano la prima vittoria stagionale in casa.

La partita
Liverani conferma il 4-3-1-2 con il rientro di Calderoni in difesa. A centrocampo Majer parte dal primo minuti, mentre torna sulla trequarti Mancosu. Babacar e Lapadula partono titolari. Il Sassuolo risponde con il 4-3-3, con Defrel al posto di Caputo in attacco, Kyriakopoulos per Peluso a sinistra, Locatelli per Duncan e Traorè per Djuricic.

Al 4’ il Sassuolo va subito vicino al gol: Traoré che scatta in posizione regolare ma conclude oltre la traversa. All’8 un ispirato Majer conclude dalla lunga distanza con Consigli che si tuffa e devia in corner.
Lo sloveno ci riprova al 12’ da posizione centrale e il portiere del Sassuolo si ripete concedendo il calcio d’angolo. Fuori Babacar per Falco al 150. Decisione frutto di un equivoco, con la panchina convinta che il senegalese avesse chiesto il cambio.

Lecce in vantaggio al 18’: lancio di Rossettini,  splendido aggancio al volo di Lapadula che manda a vuoto Romagna, converge verso il centro e batte Consigli. Gli emiliani fanno tanto possesso mentre il Lecce attende senza correre rischi fino al pareggio di Toljan, molto bravo a concludere a rete un’azione davvero pregevole nella costruzione con Locatelli: tocchi di prima e finalizzazione del laterale difensivo. Al 40’ il secondo cambio per Liverani: Shakhov prende il posto dell’infortunato Tabanelli. Passano due minuti e i padroni di casa tornano in vantaggio al 42’ con una splendida punizione di Falco, propiziata da un fallo in attacco guadagnato da Lapadula, tra i migliori in campo.

Secondo tempo
La ripresa è decisamente di marca emiliana, con Boga autentica spina nel fianco della difesa salentina. Djuricic prende il posto di Traorè e al minuto 67’ Berardi reclama il calcio di rigore dopo un contrasto seguito a un retropassaggio sbagliato da Shakhov: l’arbitro Ros fa proseguire e il Var – Banti – non rileva alcuna irregolarità. A venti minuti dalla fine entra Riccardi per Majer e il Lecce passa alla difesa a cinque.

Il Lecce si risveglia nel finale. Al 78’ Falco conclude al lato dal limite, due minuti dopo De Zerbi manda dentro Duncan per Kyriakopoulos. Nell’azione successiva Calderoni salva in extremis dopo l’ennesima iniziativa di Boga sul versante sinistro del fronte offensivo del Sassuolo. In contropiede il
Lecce ci prova con Mancosu ma il suo tiro termina oltre la traversa. Il pareggio del Sassuolo arriva subito dopo, al minuto 85 con Berardi che calcia a rete dopo una respinta di Gabriel su tiro di Defrel con Lucioni che prolunga proprio sui piedi del capitano del Sassuolo. Prima del fischio finale il Lecce va ancora vicino alla marcatura dopo un tentativo ancora di Lapadula.

I protagonisti
Il quarto pareggio consecutivo lascia qualche rimpianto tra i tifosi giallorossi, ma il tecnico Liverani preferisce sottolineare gli aspetti positivi: “Abbiamo giocato la terza partita consecutiva in una settimana con qualità, determinazione e tanto cuore. Negli ultimi 4 giorni abbiamo portato a casa solo 2 punti quando avremmo dovuto prenderne 6. Prendo il positivo e i 4 risultati utili consecutivi, importanti per chi lotta per la salvezza non sono da sottovalutare. Ci prendiamo il punto e lavoriamo per la prossima sfida”.

Queste le parole di Lapadula, autore del primo gol e di un’ottima prestazione: “I goal sono la conseguenza del lavoro di tutta la squadra. Tutto passa attraverso questo gruppo che lavora bene ed io ringrazio tutto lo staff perché mi seguono su tutto. Venire rimontati in questo modo fa male. Abbiamo avuto un ottimo atteggiamento e abbiamo fatto una buona partita. La nostra condizione fisica è buona perché ci alleniamo sempre al massimo, anche se credo che ci sia qualcosa da migliorare se ogni volta veniamo rimontati nel finale. La classifica è buonissima, abbiamo una identità di squadra e idee chiare. Questa un’ottima cosa per il futuro”.

Queste infine le dichiarazioni del fantasista giallorosso Filippo Falco: “Abbiamo giocato contro una squadra forte. Loro hanno un bel palleggio e noi dobbiamo tenere alta l’attenzione fino all’ultimo minuto perché la Serie A è questa. È mancata un pizzico di attenzione in più per la vittoria. Dobbiamo metterci ancora qualcosa in più per ottenere punti salvezza. La nostra filosofia è voler fare punti ovunque”. Sul suo goal: “Ci tenevo al primo goal ma speravo di portare tre punti a casa, anche se sono convinto che con queste prestazioni arriveranno. Dedico questo goal a me stesso, alla mia fidanzata ed alla mia famiglia che mi è stata sempre vicino”.

Il tabellino

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Meccariello, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer (70’ Riccardi), Petriccione, Tabanelli (40’ Tabanelli); Mancosu (cap.); Lapadula, Babacar (15’ Falco). A disposizione: Vigorito, Vera, Benzar, Shakhov, La Mantia, Dubickas, Rispoli, Rimoli, Dell’Orco, Imbula. Allenatore: Liverani

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Romagna, Kyriakopoulos (39; Duncan); Locatelli (86’ Peluso), Obiang; Berardi (cap.), Traoré (66’ Djuricic), Boga; Defrel. A disposizione: Turati, Russo, Magnanelli, Muldur, Raspadori, Tripaldelli, Piccinini, Ghion. Allenatore: De Zerbi

Marcatori: 18’ Lapadula, 35’ Toljan, 42’ Falco, 85’ Berardi
Ammoniti: 73’ Locatelli, 45+1 Toljan, 60’ Calderoni, 74’ Shakhov, 82’ Obiang

Arbitro: Ros di Pordenone; assistenti: Ranghetti di Chiari, Gori di Arezzo; quarto ufficiale: Giua di Olbia.
Var: Banti di Livorno; assistente Var, Longo di Paola.

Spettatori 22087 di cui 3324 paganti e 18763 abbonati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE