fbpx

Acqua

Un’altra poesia inedita di Maria Catalano Fiore. Spero abbia quanto meno lo stesso strepitoso successo della prima

Arte, Cultura & Società

ACQUA

ACQUA che sorge,
ACQUA che scende,
ACQUA che gorgoglia,
ACQUA che ci disseta,
ACQUA che toglie ogni sporco,
ACQUA che purifica.
ACQUA preziosa che, a volte, sottovalutiamo.
ACQUA che esce dai nostri rubinetti,
senza che noi ci pensiamo, inconsapevoli
di quanto genio e lavoro ci sia
dietro quei rubinetti che apriamo,
utilizziamo, sprechiamo spesso.
ACQUA bene prezioso per i popoli.
ACQUA bene prezioso anche per
Le nostre contrade, per tutto
Lo sforzo fatto quando si doveva
Attingere dalla fontana….o….
Riciclare in un lavatoio pubblico.
ACQUA nella memoria di sempre.
ACQUA, ACQUA, ACQUA………
Maria Catalano

E subito nella nostra cara amica, care lettrici e lettori emergono insopprimibili i ricordi dei tempi in cui l’acqua corrente non c’era nelle case, neanche quelle dei nobili e dei ricchi e si doveva andare ad attingerla alla fontana, vicino all’abbeveratoio, e diventava occasione di socializzazione, di scambiarsi due notizie, due parole di conforto reciprocamente. C’è il rimpianto dei valori perduti di un’epoca, anche se poche persone, come l’Autrice sono proiettate nel futuro senza se e senza ma, come Maria storica eccezionale, già dirigente del Mibac.

Gianvito Pugliese – capo redattore centrale gianvitopugliese@gmail.com; pugliese@barisera.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE