fbpx

Oltre la speranza

Interviste & Opinioni

Se ancora ci fosse bisogno di ripeterlo, lo facciamo di buon grado: la situazione politica italiana è ancora da chiarire. L’accordo PD/5S dovrà superare un “rodaggio”. Il Paese ne ha preso atto; senza eccessivo entusiasmo. Il 2019 resterà, comunque, il banco di prova per un Potere Legislativo “differente” da quello nato con la Terza Repubblica. Certo è che gli eventuali segnali per un futuro migliore dovrebbero avere una dimensione più concreta e meno speculativa.

 Lo scriviamo convinti che sia l’aspetto meno facile di questa realtà. L’emergenza non è finita. Tra effettività e speranza, i confini non sono bene definiti. Certo è che se si riuscisse a offrire una dimensione più realistica alla politica che ci sovrasta, forse, la realtà nazionale potrebbe essere meglio gestita. Del resto, comprendiamo che non sia facile accettare quest’ottica che, però, ci sembra l’unica percorribile. E’ inutile negarlo: le ingiustizie del sistema dipendono anche da variabili che vengono da lontano. Secondo noi, alla base della speculazione politica esistono motivi, culturali e ideologici, che hanno le loro origini nel secolo scorso.

Pur se concentrati sulla “meta”, non s’è tenuto conto del “percorso” per raggiungerla. In questi anni, chi ci ha governato ha consentito il radicarsi di una situazione che ci ha portato dove siamo. Se ne sono resi conto tutti, ma si è preferito continuare per la strada delle complicità o della polemica. Poi, a sorpresa, questo Esecutivo di Centro/Sinistra. Ora, per recuperare l’utile, è indispensabile puntare al futuro. Certe “scelte” faranno bene al Popolo Italiano. Però, avranno un prezzo. Comunque, oltre le “speranze”, mancano le “certezze”. Col prossimo anno, si dovranno ottenere. Insomma, le attese dovrebbero mutare in certezze. Sempre che il tutto non resti un pio progetto. Purtroppo, è già capitato.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE