fbpx

Roma. Segnalazioni che cadono nel vuoto

Lazio

Gentile direttore, noi siamo contenti quando la sindaca Raggi e la Presidente del IV Municipio, vengono nel nostro quartiere per inaugurare l’illuminazione di un giardino, però ci farebbe anche piacere che non ignorassero del tutto problemi gravi come quelli descritti nella lettera che segue, inviata per Raccomandata con ricevuta di ritorno, al Gabinetto della sindaca, alla Presidente IV, e alla ASL Roma2.

Gli inquilini della Palazzina 3 di Via A. Mammucari, 25, chiedono un intervento urgente da parte dell’Ufficio Tecnico del IV Municipio, giacché la parete laterale sinistra dell’edificio, è piena di crepe. L’acqua piovana penetrando nelle larghe e profonde fessure, rovina il cemento, arrugginisce i tondini di ferro, ed entra negli appartamenti della scala A, interessati dalla parete stessa. Inoltre pezzi di intonaco si staccano e cadono sul marciapiede. E’ altresì necessario un intervento urgente presso la scala B, poiché la rottura di una tubazione fognaria ha provocato il cedimento del terreno, così che i liquami anziché andare per la loro strada hanno invaso i sotterranei del palazzo, sotto i locali della cantine, con le conseguenze che si possono immaginare: blatte, topi, zanzare, oltre al pericolo di compromettere la stabilità delle fondamenta del palazzo. Infine: i vecchissimi chiusini di pietra dei tombini relativi alla scala B, sono talmente corrosi che minacciano da un momento all’altro di cadere nei tombini stessi, mettendo così a rischio l’incolumità delle persone che passano sul marciapiede, e permettendo ad insetti e topi di uscire all’aperto.

 Si fa presente che all’Ufficio Tecnico sono già state fatte diverse segnalazioni dei gravi problemi sopra descritti, e che non è stato effettuato da parte dei tecnici neppure un sopralluogo.

Carmelo Dini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE