fbpx

Carcere per i grandi evasori, ipotesi soglia a 100mila euro. Bonafede:“Pacchetto pronto”

Economia e Finanza

Landini: “No a retromarce o ci mobilitiamo”

Non si può neanche invocare la vecchia “via giudiziaria al socialismo”,. Questo week end giallorossovivo, non ci ha fatto rimpiangere gli accapigliamenti gialloverdi, avendoli superati di gran lunga, mentre a piazza San Giovanni una sparuta rappresentanza del paese reale ha dato l’avviso di sfratto da Palazzo Chigi senza ufficiale giudiziario.

Soprassiedo sulle crisi di nervi e sulle sparate strumentali interne ed esterne, di cui sono piene le pagine dei commenti di questo primo week end di autunno tiepido (quello caldo passa a Barcellona Londra Santiago Hon kong Kobane Tripoli  e sarà bene risparmiarcelo se possibile.

Si nota forte la voglia di giustizia come si evince dal titolo 

La lotta al crimine va giungendo al culmine e oltre i centomila euro di evasione scatterebbero le manette in corso di indagine, che  il presidente degli industriali Boccia ha chiesto che scattino almeno solo dopo le sentenze.

Vorrei pregare gli analisti del sommerso italiano  di fare uno scenario di quante aziende andranno in carcere con i loro dipendenti in mezzo a una strada, in un paese dove di già il 43% del PIL va nel gettito fiscale e la capacità competitiva delle aziende medie è al collasso.

Di Maio bontà sua ricordandosi forse del padre chiede che  si lascino stare  i pesci piccoli, i commercianti.

A di Maio e ai vecchi occupanti di piazza San Giovanni, sfugge che a parte Il cavaliere di Arcore, problemi con il wealth management , ce lo hanno più o meno tutti nelle medie e grandi imprese e come per i giganti del web e per FCA si spostano in UE dove la leva  fiscale e più benevola e lo Stato e più efficiente. 

Ma a parte la grande evasione nei territori e nei paradisi fiscali, vorrei risegnalare a Di Maio a Landini e compagni materia ricca assai per quello indicato come 

“Un altro strumento da introdurre nella lotta all’evasione fiscale – ha detto Di Maio  – è la confisca per sproporzione»

La confisca per sproporzione non l’avevo mai sentita, ma suona bene anche per i grandi miliardari con il trattino della pirateria moderna felpata ,

Ad esempio nel week end non si é parlato più di atlantici se non Dagospia che ci ricorda di attività criminali dove una confisca non sarebbe forse fuori luogo

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ldquo-autostrade-ha-violato-accordi-stato-mascherate-gravissime-216761.htm

Consip e dintorni, c’è il processo in corso ma anche lì qualcosa si trova tra affidi INPS della gestione (si fa per dire) del patrimonio immobiliare ecc.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE