fbpx

L’arte aniconica secondo l’artista contemporaneo Hypnos

Arte & Moda

Se ne parlerà presso l’auditorium del museo MACRO-Asilo di Roma

 Giovanni Mercadante 

Saggisti  e storici dell’arte a confronto sabato 30 novembre 2019

Incontro promosso dalla Galleria Sallutstiana Art Today di Roma sotto l’egida e con il patrocinio di Macro-Asilo. 

Un dipinto per sognare; con questo slogan la Galleria Sallustiana Art Today ha promosso un incontro per sabato 30 novembre 2019 alle ore 11.00 presso l’auditorium del Museo-Asilo di Roma sito in via Nizza 138.

Saggisti  e storici dell’arte dialogheranno sul tema dell’arte contemporanea aniconica, ovvero “priva di immagine figurativa”, dei suoi significati simbolici nel passato e oggi, nella tradizione, nella magia, nell’occultismo e nella psicologia.

Si parte da un famoso quadro “astratto” dal titolo Michael’s Gate dell’artista contemporaneo Hypnos (al secolo Gilberto Di Benedetto) che ha raggiunto quotazioni vertiginose,  poiché  considerato in grado di conferire “poteri metapsichici” a colui che lo possiede.

Hypnos (Gilberto Di Benedetto)

Un linguaggio astratto in cui la Porta di S. Michele (Michale’s Gate) apre scenari metafisici non comprensibili a prima vista, ma che richiedono una iniziazione all’interpretazione nel contesto  della fusione delle iconografie.

Hypnos è un artista vulcanico, pieno di idee, di inventive. Nato a Roma, è psicologo ed esperto di ipnosi. Infatti, anni fa voleva fare  omaggio all’ex  Premier Matteo Renzi di un’opera  rappresentante il cervello di un uomo nel pieno dell’estasi creativa, mentre le sue idee si spargono nell’universo.

Un’altra idea che è stata condivisa dai suoi colleghi artisti è la firma genetica, detta Dna-artfirm, cioè la firma genetica (firma biologica)  da apporre sulle opere d’arte in modo da renderle uniche senza tema di smentita. La proposta è stata presa in considerazione anche dai critici dell’arte.

Piccole pillole per inquadrare l’eclettico artista che ama molto il suo lavoro.

Interverranno a parlare di queste tematiche, in ordine alfabetico:

-Il saggista Sergio Bellucci;

-la storica dell’arte Ada Lombardi;

-lo storico dell’arte Dalmazio Frau.

Titoli degli interventi

Sergio Bellucci: Arte Aniconica e Società liquida;

Ada Lombardi: Arte Aniconica e Animica;

Dalmazio Frau: Il Dipinto del Comando, Magia e mistero d’un quadro diabolico.

L’incontro è aperto a tutti coloro che non hanno paura ad affrontare temi insoliti ed estranianti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE