fbpx

Omicidio-suicidio nel Bresciano, rinvenuti i cadaveri di un uomo e una donna

Cronaca

È giallo ad Azzano Mella, nel Bresciano, dove questa mattina sono stati scoperti i corpi senza vita di due persone, un uomo e una donna. L’uomo è stato trovato impiccato in un parco pubblico, il cadavere della donna è stato rinvenuto, nelle vicinanze, in una campagna. Omicidio-suicidio sarebbe la prima ipotesi.

Questa mattina, ad Azzano Mella, nel Bresciano si è fatta una macabra scoperta, i corpi senza vita di un uomo e una donna sono stati rinvenuti non molto distanti l’uno dall’altra. I cadaveri appartengono a un uomo, di 32 anni, di origini marocchine, e a una donna italiana di 46 anni. L’uomo è stato trovato impiccato in un parco pubblico, mentre il corpo della donna è stato trovato nelle vicine campagne. La coppia risiedeva a Brandico, un paese a pochi chilometri di distanza dal luogo della tragedia.

A scoprire il cadavere del giovane marocchino è stato un ingegnere che si era recato al parco pubblico per un sopralluogo, mentre alcuni abitanti nelle campagne di Azzano avevano allertato i carabinieri della presenza di un’auto con tracce di sangue. Stando alla prima ipotesi degli inquirenti potrebbe trattarsi di un caso di omicidio-suicidio. Risulta che da tempo i due avevano una relazione. L’uomo aveva scritto un messaggio a un’amica su Facebook dove manifestava l’intenzione di compiere il delitto.

F. Moretti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete:

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE