fbpx

Bruxelles: Riunioni delle commissioni

Politica estera

Settimana 2 – 8 dicembre 2019.

BCE/Christine Lagarde. Il Presidente della Banca centrale europea parteciperà, per la prima volta dalla sua nomina, a un’audizione della commissione per i Problemi economici e monetari. I deputati dovrebbero discutere con lei le prospettive economiche per l’area euro e le prossime decisioni di politica monetaria della BCE, compresa la procedura decisionale sulla fissazione dei tassi d’interesse. (Lunedi)

Biodiversità/COP25. La commissione per l’Ambiente avanzerà le sue proposte per la convenzione COP25 sulla biodiversità (l’equivalente sulla biodiversità dell’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici) che si terrà in Cina nel 2020. I deputati potrebbero chiedere che l’accordo includa obiettivi ambiziosi e giuridicamente vincolanti, un calendario dettagliato e chiari indicatori di prestazione. (Martedì)
Iniziativa europea per gli impollinatori. Un piano d’azione europeo per combattere lo spopolamento di api e altri impollinatori nell’Unione sarà messo ai voti in commissione Ambiente. Le proposte mirano ad affrontare le cause del declino e a far aumentare la consapevolezza circa le conseguenze di questo fenomeno. (Martedì)
Lotta contro l’evasione dell’IVA. Due proposte per combattere l’evasione dell’IVA nel commercio elettronico saranno messe ai voti dalla commissione per i Problemi economici e monetari. Le nuove norme prevedono l’obbligo per i prestatori di servizi di pagamento di tenere registri dettagliati delle transazioni, al fine di consentire alle autorità nazionali di effettuare controlli, e l’istituzione di un sistema elettronico centrale per lo scambio di informazioni relative ai pagamenti. (Martedì)
Rapporto 2018 sui diritti umani. La commissione per gli Affari esteri e la sottocommissione per i diritti umani faranno il punto sullo stato dei diritti umani e della democrazia nel mondo nel 2018, nonché sugli sforzi fatti dell’Unione per salvaguardare questi valori. (Mercoledì)
Mediatore europeo. Cinque candidati alla carica di Mediatore europeo provenienti da Irlanda, Italia, Lettonia, Estonia e Svezia presenteranno le loro priorità durante un’audizione pubblica organizzata dalla commissione per le Petizioni. Il Parlamento dovrebbe eleggere il nuovo mediatore con la procedura del voto segreto durante la sessione plenaria di dicembre. (Martedì)
Conferenza dei presidenti. Il presidente del Parlamento e i leader dei gruppi politici (Conferenza dei presidenti) saranno a Zagabria per discutere delle priorità della futura presidenza croata del Consiglio dell’Unione europea, che inizierà il 1° gennaio 2020. (Giovedì)
Agenda del Presidente. Il Presidente del Parlamento europeo David Sassoli sarà a Madrid lunedì per partecipare alla cerimonia di apertura della Conferenza delle Nazioni Unite sul clima (COP25). Mercoledì incontrerà il presidente del Senato polacco, Tomasz Grodzki, aprirà la sessione plenaria del Comitato delle regioni e incontrerà il vicepresidente della Banca europea per gli investimenti, Dario Scannapieco, prima di partecipare alla cerimonia dello European book prize. Venerdì aprirà i lavori degli “Stati generali dello spazio, sicurezza e difesa”, organizzati a Napoli dall’Ufficio del Parlamento europeo in Italia, in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione europea in Italia, l’Agenzia Spaziale europea, l’Agenzia Spaziale italiana e il Comune di Napoli.
Briefing stampa. Il servizio stampa del Parlamento terrà un briefing sulle attività della settimana lunedì alle 11 nella sala stampa Anna Politkovskaya a Bruxelles.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE