fbpx

“Mio marito massacrato da 2 immigrati alla fermata del bus” – foto choc

Puglia

Indagini della Polizia per fare piena luce sul pestaggio, a Taranto, di un ragazzo di 28 anni. Il giovane al suo arrivo è stato medicato e si era pensato avesser riportato quelle ferite dopo una caduta provocata da una crisi epilettica.

Successivamente, però, mentre era in osservazione, il ragazzo ha denunciato l’aggressione subita da due immigrati mentre era alla fermata del bus.

A quel punto il personale sanitario ha chiesto l’intervento della Polizia che ha avviato accertamenti sul caso alla ricerca di riscontri per comprendere cosa sia successo.

Intanto sui social la moglie della vittima ha pubblicato un post denuncia, corredato di foto, in cui ha ribadito che il 28enne è stato aggredito e malmenato da uomini di colore.

RadioSavana #resilienza19 @RadioSavana

Riportiamo la denuncia di una donna: “Salve a tutti sono una MOGLIE tarantina 28enne. Volevo condividere un episodio sconcertante a #Taranto: mio marito stava tornando da lavoro ed è stato preso a calci e pugni da uomini di colore (#risorseINPS) per puro divertimento. (Continua)

Visualizza l'immagine su Twitter

Taranto, porto di sbarco delle Ong.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE