fbpx

Alpi funeste: valanghe hanno causato 3 vittime

Cronaca

Written by:  Monica Montanaro

Una guida alpina stava effettuando sci alpinismo sul territorio  di Valtournenche in Valle D’Aosta quando è stata travolto da una valanga. L’uomo è morto sul colpo a causa dell’incidente capitatogli. L alpinista aveva 49 anni e nel momento della caduta della slavina di neve sulla sua persona egli  transitava a circa 2300 metri di altezza sopra Cheneil

Nella giornata odierna un altro episodio funesto accaduto in montagna che è stato fatale per una donna di Brunico. La donna è stata investita prima da una valanga e secondariamente è scivolata, a causa dell’impatto con la distesa di neve cadutagli addosso, in un crepaccio, costandogli la vita. La donna è deceduta mentre si trovava in montagna per trascorrere una giornata domenicale nella zona alpina dell’Alpe di Siusi. La vittima del grave incidente una 62enne altoatesina che stava facendo una passeggiata con le ciaspole. Invano il tentativo espletato dal compagno di lanciare l’allarme e richiedere l’intervento dell’elicottero dei soccorsi che è giunto sul luogo dell incidente repentinamente. 

E’ il terzo evento mortale di domenica 15 dicembre. Nella area montuosa dell’Alta Valsesia un giovane è stato travolto da una slavina mentre scendeva fuoripista con lo snowboard insieme ad altri tre amici. I tre ragazzi transitavano nella zona situata tra la Val d’Olen e la Val d’Otro. Il giovane ragazzo è morto a causa della cospicua massa di neve cadutagli addosso. L’allarme è stato lanciato intorno alle 14 per richiedere l’intervento dei soccorsi. In breve tempo è giunto sul luogo l’elicottero e le squadre di soccorso per espletare le ricerche e scandagliare l’area. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE