fbpx

Caso Sacchi: diro’ al mondo che Luca “tonto” non era

Interviste & Opinioni

Caro Luca,

lo so, forse leggermi per te e’ impossibile, ma da qualche settimana in Italia la cronaca parla solo di te, colpevole o innocente , cosa importa adesso che non ci sei più.

Ma ti scrivo per dirti che tua madre vuole ricordarti innocente, ma innocente significherebbe ” tonto”, si scusami  Luca per la schiettezza, ma è cosi. Tua madre preferirebbe crederti innocente ed inconsapevole ma “tonto”, piuttosto che un ragazzo che , alla tua eta’, coinvolto dall’ingenuità di denaro facile , possa essere cascato in un gioco pericoloso e mortale. E lo zaino pieno di denari , oltre 70.000 euro, lo avevi visto, perché tu Luca non dormivi, eri solo un ragazzo, ma sveglio.

Caro Luca cosa NON farebbe una mamma per un figlio? Noi italiani siamo famosi per questo rapporto con i figli a dir poco unico, rispetto a tutti gli altri popoli del mondo. Persino l’indimenticabile Pino Daniele , sul tema, ci ha lasciato una splendida canzone. Ma si, Luca, sono certa che “tonto” non lo sei mai stato e che,  potessi ancora parlare, diresti la tua verità, ma non vorresti passare per “tonto”, diresti però una verità diversa da quella della tua fidanzata, a cui hai donato una splendida famiglia, la tua, che lei ha tradito come un Giuda. Ma sì Luca, lo faccio io, tu riposa in pace, dirò al mondo che Luca “tonto” non era.

Eleonora Magnelli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE