fbpx

Rapina a portavalori tra Milano e Lodi: chiodi e fiamme sull’autostrada, l’assalto è fallito. Video

Cronaca

Una decina di malviventi ha tentato l’assalto a un portavalori sull’autostrada, nel tratto da Milano e Lodi. Chiodi e fiamme, la rapina è fallita. Uno scenario da guerra in autostrada a causa di un tentativo di rapina.

Nella notte tra martedì e mercoledì, un commando di malviventi ha tentato di assaltare un furgone portavalori. Autostrada in fiamme I rapinatori hanno disseminato chiodi sull’asfalto dando fuoco a diverse vetture (sei, ndr) nel tratto della A1 tra Milano e Lodi. Nel mirino un mezzo della ditta Battistolli. I malviventi volevano creare due barriere di fuoco lungo l’autostrada per intrappolare l’obiettivo, ma qualcosa è andato storto. Sarebbe entrata in azione oltre una decina di criminali. Chiuso il tratto, pompieri in azione

L’attacco al mezzo è comunque fallito e le squadre dei vigili del fuoco sono accorse per domare le fiamme. La A1 è stata chiusa da Lodi Vecchio a San Zenone al Lambro, con diversi chilometri di auto in coda. Sul posto anche la polizia. Vicino alle macchine sono stati trovati diversi chiodi per terra. Le prime informazioni parlano di un portavalori che sarebbe stato bloccato, ma comunque poi riuscito a rimanere indenne. Salvo il conducente e non riuscito quindi l’atto criminale, ma pesantemente danneggiate auto e infrastrutture, con ripercussioni sul traffico.

Fonte dell’immagine: https://pixabay.com/it/photos/vigili-del-fuoco-formazione-vivere-1717916/

Il colpo del 2014 Un episodio che ricorda molto da vicino quello avvenuto sullo stesso tratto di autostrada qualche chilometro più a sud nel novembre del 2014 quando i banditi crearono due barriere di fuoco per dare l’assalto a un blindato che trasportava 5 milioni di euro.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE