fbpx

Mosca: L’esercito siriano a Idlib ha sequestrato armi di fabbricazione occidentale lasciate dai terroristi

Estero

Mosca: L'esercito siriano a Idlib ha sequestrato armi di fabbricazione occidentale lasciate dai terroristi a Idlib
 
Grandi arsenali di armi e munizioni, incluso quelle occidentali, sono state trovate dalle truppe del governo siriano in territori liberati dai terroristi nella zona di de-escalation di Idlib, ha riferito il generale Yuri Borenkov, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria.
 
“Dopo che i miliziani si sono ritirati più a fondo nella zona di de-escalation di Idlib, le truppe siriane hanno trovato un gran numero di materiale militare, munizioni e armi, incluso quello occidentale, lasciato da gruppi armati”, ha spiegato.
 
Secondo il generale russo, la controffensiva dell’esercito governativo siriano ha impedito un massiccio attacco terroristico alle città densamente popolate di Hama e Aleppo.
 

Inoltre, ha precisatoo che durante il giorno gli ufficiali del centro di riconciliazione russo hanno condotto due operazioni umanitarie e consegnato circa due tonnellate di prodotti alimentari agli insediamenti di Adman nel governatorato di Raqqa e a Shadka nel governatorato di Hasakah.
 
A parte questo, ben 288 siriani hanno ricevuto assistenza medica da medici militari russi nei governatorati di Aleppo e Hasakah.
 
Il centro di riconciliazione russo continua a svolgere i compiti assegnati dopo il completamento della campagna militare in Siria. Gli agenti del centro viaggiano regolarmente per le aree liberate del Paese per valutare la situazione umanitaria. I principali sforzi delle forze armate russe si concentrano ora sull’assistenza ai profughi che ritornano nelle loro case e sull’evacuazione dei civili dalle zone di de-escalation 
 
 
Fonte: Foto di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE