fbpx

Riconoscimenti ai familiari delle vittime delle Foibe a Trieste

Friuli Venezia Giulia

Questo pomeriggio, in una semplice ma sentita cerimonia, il prefetto di Trieste, Valerio Valenti, e il vicesindaco di Trieste, Paolo Polidori, hanno consegnato i riconoscimenti previsti dalla legge 30 marzo 2004, n.92 e conferiti con decreto del Presidente della Repubblica ai congiunti degli infoibati.

I riconoscimenti sono stati consegnati al:

Sig, Dario Sardo, in memoria del nonno Salvatore Sardo. Il sig, Dario ha ritirato anche per il fratello Adriano. Il riconoscimento è stato conferito con la seguente motivazione:

“Salvatore Sardo, nativo di S. Cataldo (Caltanissetta). Maresciallo della Guardia di Finanza. Catturato da partigiani titini il 2 maggio 1945 nella caserma di Campo Marzio a Trieste e deportato in Jugoslavia. Da allora non se ne seppe più nulla, verosimilmente infoibato”. 

Sig. Flavio Strolego, in memoria del nonno Francesco Montegno. Il riconoscimento è stato conferito con la seguente motivazione:

“Francesco Montegno, nativo di Vittoria (Ragusa). Appuntato della Guardia di Finanza in forza alla Legione territoriale di Trieste, fu catturato il 2 Maggio 1945da truppe titine presso la caserma di Campo Marzio a Trieste e deportato verso la Jugoslavia insieme ad altri commilitoni. Da allora non se ne ebbero più notizie”. 

I familiari delle vittime hanno ricordato commossi il percorso umano dei loro congiunti e le ultime scarne notizie che hanno accompagnato la loro tragica scomparsa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE