fbpx

La “Querida Amazonia” e il parmigiano sulla pastasciutta

Cultura & Società

Per quanto riguarda il diaconato femminile, nell’Esortazione postsinodale “Querida Amazonia”, si legge: “In realtà questa visione limiterebbe le prospettive, ci orienterebbe a clericalizzare le donne, diminuirebbe il grande valore di quanto esse hanno già dato e sottilmente provocherebbe un impoverimento del loro indispensabile contributo”. Ora, ci può essere un ragionamento più ipocrita di questo? Possibile che il buon papa Francesco debba arrampicarsi sugli specchi per dimostrare l’indimostrabile?

E’ come se io, non volendo mettere il parmigiano sulla pastasciutta dei commensali, volendo tenere il parmigiano solo per me, essendo avarissimo,  dicessi che aggiungere parmigiano alla pastasciutta, significherebbe impoverirla, renderla meno buona. Come si può impoverire il ruolo delle donne, il grande, indispensabile (gli aggettivi servono ad indorare la pillola) contributo, dando loro altre possibilità di agire? Perché non avere il coraggio di dire la verità? Vale a dire che gli uomini della Chiesa sono terrorizzati al pensiero che una donna possa prendere decisioni riguardanti il ruolo nella Chiesa e delle donne e degli uomini? Che una donna possa diventare Papa?

Si sa, tutti sanno, anche se molti fingono di non sapere, che la negazione del sacerdozio alle donne, contrasta con la ragione, col buon senso, e non trova nessun serio fondamento nelle Scritture.

Renato Pierri 


One Reply to “La “Querida Amazonia” e il parmigiano sulla pastasciutta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE