fbpx

Quanto costa il Coronavirus all’economia italiana?

Economia e Finanza

Il Coronavirus capita a pennello. Siamo in una situazione in cui è in atto una ridefinizione degli aspetti geopolitici globali e monetari e si sta giocando una partita in cui vedremo vincitori e vinti del controllo finanziario ed il Coronavirus è strumentale per la ridefinizione di ciò.

Ovvero, l’allarmismo da una parte è funzionale ai mercati finanziari, in quanto retti da speculazione finanziaria, la quale trae linfa dai livelli di incertezza e di paura e dall’altra al controllo. Ovviamente se c’è paura ed incertezza in una situazione di allarme, la speculazione ci sguazza. I primi segnali, non certo incoraggianti, arrivano dalla Borsa di Milano che immediatamente ha fatto registrare un calo importante e si aspettano ricadute in molti settori: dal turismo alla ristorazione, dai trasporti all’export e molto altro ancora.

Il coronavirus avrà degli effetti sull’economia italiana. E su questo non ci sono dubbi. Resta da capire l’entità di questi effetti, che potrebbero portare il nostro Paese in recessione. È bene chiarire che si tratterebbe di una spinta verso il basso che andrebbe ad aggravare una posizione non propriamente florida. 

Il Ministero dell’Economia ha annunciato una task force, per arginare i danni economici italiani, vi saranno vari interventi per aiutare le famiglie e le imprese ad affrontare l’emergenza e questo non solo nella zona rossa, il danno economico è di portata nazionale. Gli aiuti annunciati si potrebbero tradurre in un congelamento degli oneri fiscali e previdenziali delle imprese colpite.

Oltre a ciò, il Coronavirus si sta combattendo anche con lo Smart working, soprattutto per i dipendenti della pubblica amministrazione e per i dipendenti delle aziende che hanno deciso di chiudere gli uffici.

“Va nella direzione giusta l’intervento del governo che ha esteso a tutte le regioni del Nord Italia la possibilità di applicare lo Smart working in via automatica”, ha infatti dichiarato il presidente Federmanager, Stefano Cuzzilla, a commento del decreto legge recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Alessandra Curto


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE