fbpx

Coronavirus, non si esclude la chiusura delle scuole in tutta Italia

Cronaca

Al vaglio del governo italiano l’ipotesi di chiudere tutte le scuole a livello nazionale. Una decisione anche drastica che si unirebbe alle indicazioni del comitato scientifico. Emergenza coronavirus, il premier Conte non esclude la chiusura delle scuole a livello nazionale. Le indicazioni arrivate dal comitato scientifico per far fronte al COVID-19 sono parecchio restrittive e hanno la durata di almeno trenta giorni. Se dal punto medico-scientifico c’è solo da fidarsi, bisognerebbe trovare una soluzione a tutti gli altri problemi. Come far fronte, ad esempio, a un calendario scolastico mutilato? Promozione per tutti gli studenti?

Palazzo Chigi Emergenza coronavirus, non si esclude la chiusura delle scuole a livello nazionale

La preoccupazione è legata al fatto che non è ancora chiaro quando e come possa essere raggiunto il picco del contagio. I numeri diramati da Borrelli aumentano in maniera significativa di giorno in giorno e per evitare il peggio non si escludono misure anche estreme. Cosa che non stupirebbe visto che il nostro Paese ha reagito con decisione anche di fronte ai primi casi. Stando a quanto emerge, non si esclude la chiusura di tutte le scuole per i prossimi trenta giorni. Il Presidente del Consiglio avrebbe paventato questa ipotesi ai capi-gruppo e potrebbe mettere la proposta sul tavolo in Cdm. Anche se non si tratterebbe di una proposta del vademecum degli scienziati.

Il ministro della Salute Roberto Speranza sarebbe dalla parte del Presidente del Consiglio e sarebbe quindi dell’idea di dare credito e ascolto agli scienziati, che dovrebbero avere un ruolo di prim’ordine in questo momento delicato. Se dovessero passare le nuove regole si dovrebbe fare i conti con i problemi del caso. Come fare per ovviare al problema del calendario scolastico? Come controllare l’applicazione e il rispetto delle norme? Ma questi sono solo due dei tantissimi punti interrogativi che stanno assediando il governo.

fonte foto https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/

L’Italia politica divisa dall’emergenza sanitaria Dal punto di vista politico, Giuseppe Conte si sta muovendo nelle speranza di incontrare il sostegno delle opposizioni. Il governo sta varando misure in deficit certo che alla fine un accordo con l’Unione europea si troverà. Anche perché quello che era un problema solo italiano sta diventando un problema europeo. L’unica certezza al momento è che l’unità nazionale auspicata e chiesta dal Presidente del Consiglio non c’è, come confermato anche dagli attacchi di Salvini. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE