fbpx

Oggi i veri progressisti sono i moderati …?

Estero

Dopo la “campagna di sciocchezze” di Hilary, dopo la lotta all’estremismo di Sanders unita intorno a Biden per il Supermartedì, oggi abbiamo che secondo i politologi alla Berman   “…  i veri progressisti sono in moderati”. Mancava la  bandiera con la svastica inviata abilmente a ricordare anche che Bernie, oltre ad essere un conservatore (e Biden un progressista…) è anche uno sporco ebreo, da rimandare nei forni con i suoi parenti per salvare l’America dalla minaccia sionista…

Che si fa per mantenere qualche centinaio di  miliardi di poveri dollari da spartire con la mogliettina divorzista mentre i produttori di questi 100 miliardi non arrivano a metà del mese…? Molto progressista, quasi ci compete con gli atlantici italici che si limitano a qualche miliarduccio in cambio dei servizi sul ponte morandi e sulle aree di sosta non grillizzate…. Progressiste….

Si capisce che molta gente “progresista “ di Sinistra si è seduta nei salotti buoni del Potere e della Finanza e scambia il ruolo politico di rappresentanza sindacale e di sinistra per stare bene, fare la bella vita, farsi belle ville con qualche prestituccio milionario, in open office, tra un consip e una wall street, ma questo non è quello per cui hanno sognato e lavorato i Padri fondatori dell’America e della progressimo democratico socialista, che hanno pensato che gli uomini son tutti uguali e che dobbiamo lavorare per i molti e non per i pochi, a danno dei molti….E’ questo il senso di uno Stato Moderno che gestisce la ricchezza Pubblica e il bene primo della salute, oggi in mano al business che lascia in mezzo a una strada decine di milioni  di cittadini americani, sempre sull’altare di pochi miliardari, che avrebbero anche stancato i cittadini, che si aspettano dai cosiddetti progressisti maggiore equilibrio nella redistribuzione della ricchezza che i cittadini e i lavoratori producono.

I cittadini americani e il mondo intero hanno bisogno di maggiore equilibrio per proteggere il sistema Terra dai disastri di uno sviluppo dominato dal Mercato selvaggio e cieco che sta distruggendo gli equilibri naturali e creando squilibri che pagheremo tutti. Ha bisogno di leaders che pensino a valorizzare il capitale umano dei cittadini sovrani e non gli interessi esclusivi di pochi superricchi che pretenderebbero di fare il bello e il cattivo tempo, mentre il resto dei cittadini è allo stremo, senza protezione sociale e sanitaria e con un futuro improbabile per i giovani.   

Ha ragione Obama quando parlando su Bernie Sanders afferma che:

“Bernie is somebody who has the virtue of saying exactly what he believes,” Obama says in the ad. “Great authenticity, great passion, and is fearless.”      

  “Bernie served on the veterans committee and got bills done. I think people are ready for a call to action. They want honest leadership who cares about them. They want somebody who’s gonna fight for them. And they will find it in Bernie.”   https://berniepost.com/2020/03/sanders-releases-ad-featuring-president-obama/

Il resto sono chiacchiere maliziose, spesso volgari, come la campagna di sciocchezze di Hilary che è imbarazzante, come tutte le campagne per mantenere uno status quo a favore dei Bezos e compagnie varie, che fanno  i fighi miliardari https://www.linkiesta.it/it/article/2020/03/06/paul-berman-joe-biden-bernie-sanders-progressisti-moderati/45701/   a danno dei milioni di lavoratori che vogliono riprendere i frutti del loro lavoro e i loro diritti violati di uomini liberi, di ogni colore e di ogni provenienza, come Bill De Blasio Sindaco di New York e il Presidente Jim Carter, che continua  a darsi da  fare, per dare dignità e orgoglio agli uomini di tutte le razze e provenienze che hanno fatto grande l’America https://www.usatoday.com/story/news/politics/onpolitics/2017/05/09/jimmy-carter-said-he-voted-bernie-sanders/314494001/ .

A proposito dei suprematisti bianchi antisemiti che sventolano bandiere svasticate contro il Sanders ebreo https://www.washingtonpost.com/nation/2020/03/06/bernie-sanders-nazi/ , sarebbe bene che questi “uomini superiori” leggano quanto ebbe a scrivere il teorico della volontà di potenza e dell’uomo superiore tedesco a cui si vorrebbero ispirare:: «Nascondere la propria invidia per l’abilità degli ebrei negli affari sotto formule morali è antisemita, è perfido, è da volgari canaglie».

A proposito del delirio nazista sulla razza, che già il Nietzsche aveva intuito, egli scrive: «I tedeschi, eterni ritardatari, distruggono il grande corso della cultura europea: per esempio Bismarck, Lutero; più di recente, quando Napoleone voleva fare dell’Europa un’associazione di stati (l’unico uomo abbastanza forte per farlo!), hanno rovinato tutto con le “guerre di liberazione”, dando vita alla sventura del delirio nazionalistico (con la conseguenza delle lotte razziali in paesi come quelli europei, ormai da tanto tempo un misto di razze!).

Una volta nell’Ottocento c’era più che altro l’Europa. Oggi il problema si pone su scala globale e Gli Stati Uniti hanno il loro ruolo negli equilibri globali, oltre il rinascente nazionalismo più o meno primatista con guerre commerciali, batteriologiche, muri, che distruggono la ricchezza dell’Umanità che siamo noi, voi, Bernie….

Vincenzo Valenzi        

https://www.facebook.com/vincenzo.valenzi  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE