fbpx

Coronavirus: il governo sta valutando di aumentare il deficit oltre 2,5%

Economia e Finanza

Il governo potrebbe chiedere un ulteriore aumento del deficit per fronteggiare l’emergenza economica del coronavirus che rischia di essere superiore alle stime considerando l’estensione a livello nazionale delle disposizioni restrittive. Secondo quanto riferiscono fonti governative, i 7,5 miliardi messi in campo potrebbero essere insufficienti visto che solo l’emergenza sanitaria rischia di assorbire oltre il miliardo stimato. Il governo sta valutando quindi di chiedere al Parlamento mercoledì uno scostamento più consistente rispetto al 2,5% finora previsto. Fonti di maggioranza spiegano che il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, avrebbe già avviato una nuova interlocuzione con la Commissione europea per ottenere le risorse aggiuntive necessarie a varare subito un pacchetto di misure per il sostegno ai settori economici maggiormente colpiti dall’emergenza.  

Tra le ipotesi circolate in queste ore, riferiscono fonti di maggioranza, c’è anche quella di procedere in due tappe: mercoledì procedere con la richiesta di scostamento di circa 6,35 miliardi di euro, corrispondenti a 0,35 punti percentuali di Pil, e, successivamente, sentita la Commissione europea, chiedere un ulteriore aumento del deficit. Tuttavia, in queste ore, dato il rapido evolversi della situazione, si starebbe optando per accelerare i tempi procedendo con un intervento in un’unica soluzione. Le stesse fonti tengono a precisare che il governo ascolterà le proposte delle opposizioni, come annunciato dal premier, Giuseppe Conte.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE