fbpx

Rubrica “I lavori del futuro” del Corriere Nazionale

I lavori del futuro

Prefazione del direttore

Questa originale rubrica che intende “Traghettare” idealmente il lettore dal presente al futuro, tramite l’acquisizione di competenze specifiche, è curata da Tony LOCORRIERE. Questa nostra nuova risorsa coltiva interessi che compartecipa internazionalmente in scritti autoprodotti online, tramite il “Self publishing” sulla piattaforma più prestigiosa al mondo: Amazon. Gli piace definirsi quale “condivisore di nozioni atte alla crescita”, lo effettua già da qualche anno con notevole successo, tale da consacrarsi più volte Bestseller. La cosa più stupefacente è il fatto che non trattasi di un accademico ma di un “self made man”, un vero esempio di motivazione che ha maturato e racconta le proprie esperienze di vita in settori in cui si dichiara veramente appassionato come la finanza personale e le criptovalute, l’innovazione tecnologica, la crescita personale e il colorato idioma della propria splendida città: Bari.

Invito a seguire questa nuova rubrica ad intervenire, suggerire e consigliare, scrivete a: redazione@

Buona lettura!

Dr.Antonio Peragine

^^^

di Tony Locorriere 

Prova un attimo a chiudere gli occhi e fermati a pensare, soffermandoti sulla straordinarietà del genere umano! L’unico davvero capace d’evolversi in maniera eccezionale attraverso delle vere e proprie “Rivoluzioni” socio-economiche. Prova a ripercorrere un grande e stimolante flashback attraverso i secoli. Siamo una specie relativamente giovane rispetto a tante altre e ritengo che l’attuale sia la distillazione di tante evoluzioni occorse in millenni di evoluzione darwiniana.

COSA HA DATO IMPULSO ALL’EVOLUZIONE?

Secondo un mio modesto punto di vista, l’era della vera accensione dei cervelli, della vera accelerazione irrefrenabile, è stata determinata dal XVII secolo con la Rivoluzione scientifica che sfociò poi nei duecento anni successivi in quella industriale con lo sviluppo delle energie e della locomozione. L’industrializzazione, poi, ebbe un notevole impatto culturale in senso capitalistico e si andò evolvendo grazie a notevoli altri apporti scientifici fino ad approdare al XX secolo con veri fenomeni di massa come il cinema, la televisione, l’automobile. Chi avrebbe mai pensato che in poco più di tre secoli, nel 1969, saremmo arrivati a camminare sulla Luna? Invece, questa controversa creatura, l’uomo, l’ha fatto e poco dopo ci saremmo nuovamente stupiti con la rivoluzione del XXI secolo: quella della comunicazione!

SIAMO GIA’ NEL FUTURO?

L’informatica è nata in fatiscenti scantinati ed ha avuto, da subito, una crescita esponenziale. Grazie ad internet, i PC divennero presto protagonisti nel settore industriale e informativo per poi esser presenti capillarmente in ogni casa, ufficio, auto. Ormai ogni persona porta con sé il suo Smart device “all in one” perché considerato sempre più indispensabile oggetto di vero e proprio culto, più che un elettrodomestico. La rete sta agevolando la globalizzazione e permettendo la creazione di tecnologie alternative e odiate economie parallele tramite valute digitali che impatteranno duramente sulle convenzionali. Attenzione, non penserai che gli sconvolgimenti siano terminati? Prevedo che ve ne saranno di ancora più impattanti perché potrebbero modificare o addirittura sostituire la presenza umana come l’intelligenza artificiale, la robotica e cibernetica che andranno ad erodere certamente migliaia di posti di lavoro. Non sappiamo come e quando ma certamente la tecnologia nel prossimo futuro, la farà da padrona, da cui il motivo per questa rubrica futurista!

LA TECNOLOGIA E’ SEMPRE POSITIVA?

L’uomo ha attraversato diversi cambiamenti, trasformazioni e si è dovuto adattare. Rammento come se fosse ieri quando iniziai a utilizzare il Commodore come consolle di gioco e chi dimentica quello stridulo e strano rumore di connessione del modem a 56K. Più navigavo e più ne avevo voglia perché divenivo sempre più bravo! In questo periodo mi ritrovo a utilizzare Imac a schermo gigante, consecutivamente a portatili Windows connessi a smartphone di ultima generazione che concorrono a riempirci di informazioni, spesso inutili, che non abbiamo neanche il tempo di poter sorbire! Una grande quantità di informazioni, ha portato la nostre generazioni a soffrire del forte calo di un’altra virtù importantissima: l’attenzione! Storicamente è ai minimi termini e molti non se ne accorgono neanche. Molti annaspano nell’universo dei www, dissipando tempo ed energie con informazioni gratuite, spesso taroccate, fuorvianti, incomplete, indecenti tratte dal web. Chi decide di formarsi adeguatamente, deve iniziare con un libro, un corso specifico che possa focalizzare il tuo interesse totale, dopodiché potresti passare all’azione perché le conoscenze non servono a nulla se poi non sono tradotte in qualcosa di concreto che possa portare un beneficio, non solo di tipo economico!

COME TI AIUTERA’ QUESTA RUBRICA?

Vorrei concludere questo mio primo articolo con un mio grande consiglio scaturito da quello che è uno dei miei motti più famosi: “L’investimento con il più alto tasso d’interesse è, la conoscenza efficace”! L’impiego migliore che possiamo compiere col nostro denaro, è assolutamente quello rivolto al nostro miglioramento, alla nostra evoluzione, all’acquisizione di sempre nuove competenze e l’apprendimento della nostra reale consapevolezza tramite l’efficace elevazione culturale, unica porta verso la costruzione di una nuova coscienza avanzata, progredita. Infine, siamo già tanti e saremo sempre più sul nostro pianeta; nel futuro la competizione aumenterà a dismisura e solo chi avrà più da offrire sbaraglierà la concorrenza di famelici ed agguerriti competitors.

Nel prossimo articolo…

Tratterò argomenti come il nuovo atteggiamento mentale (Mindset), un sistema pratico per elaborare dati (di mia invenzione) e come iniziare alla grande un percorso verso una nuova concezione di se stessi per crearsi un lavoro e non cercarselo!

Work Hard, “Lavora duro”, by Tony LOCORRIERE, Amazon Bestseller


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE