fbpx

Gli studenti cinesi hanno trovato un modo per protestare

Estero

La protesta trova un modo per esprimersi anche nella Cina della repressione totale di Wuhan, dove il controllo della AI obbliga le persone a stare a casa, pena arresto immediato, oppure visori intelligenti controllano la temperatura delle persone.

Gli studenti a casa sono stati però sommersi dai compiti, ed allora hanno avuto un colpo di genio. I professori utilizzano una APP di Google chiamata Dingtalk, per distribuire e controllare i compiti. Quale migliore idea che dare tutti un voto bassissimo alla APP per perla cancellare dall’APP store?

Non si sa come, ma gli studenti si sono organizzati ed hanno dato tutti il voto minimo, una stella, all’applicazione. Quindi è partita una lotta fra l’applicazione, per avere voti alti, e gli studenti, per dargliene di bassi

Alla fine hanno vinto gli studenti e la App è passata da una valytazione di 4,9 ad una di 1,4, al limite della cancellazione. La applicazione si è dovuta arrendere e chiedere pietà…

“Avete Vinto” “Abbiate pietà” “Non ammazzatemi, ho solo cinque anni”. Alla fine l’ingegnosità degli studenti ha avuto la meglio sulla repressione dei professori. La libertà è anche questione di organizzazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE