fbpx

Coronavirus, secondo caso in Serie A: positivo Manolo Gabbiadini

Sport & Motori

 Coronavirus, Manolo Gabbiadini positivo ai test. Si tratta del secondo caso accertato nella nostra Serie A. Il giocatore ha la febbre ma è in buone condizioni. Anche Manolo Gabbiadini è risultato positivo al coronavirus.

La notizia è stata confermata dalla Sampdoria. Il club ha fatto sapere che il calciatore ha qualche decimo di febbre ma le sue condizioni sono buone e non destano preoccupazioni.

Di seguito il tweet con il comunicato della Sampdoria 📝 #COVID19: comunicazione U.C. #Sampdoria, calciatore positivo ➡️ https://t.co/rvUXTqXAwl pic.twitter.com/f0YEZGg4UY — U.C. Sampdoria (@sampdoria) March 12, 2020 Manolo Gabbiadini positivo al coronavirus Manolo Gabbiadini è risultato positivo al coronavirus.

Il calciatore è in buone condizioni ma ha qualche decimo di febbre. La Sampdoria ha fatto sapere di aver avviato le procedure per l’isolamento del calciatore e dei compagni di squadra che hanno avuto contatti con lui negli ultimi giorni. I calciatori della Sampdoria saranno sottoposti ad accertamenti medici.

Il secondo caso in Serie A Quello di Gabbiadini il secondo caso di contagio nella nostra Serie A. Il primo caso è quello di Daniele Rugani, risultato positivo al test ma asintomatico. La Juventus e l’Inter sono al momento in isolamento precauzionale. Resta ora da capire quali possano essere gli effetti dell’emergenza sanitaria sul campionato italiano e sulle competizioni internazionali. Nei giorni scorsi si era ipotizzata la sospensione del campionato nel caso in cui uno dei calciatori fosse risultato positivo al coronavirus. Al momento il campionato italiano è sospeso e si ragiona sul calendario per stabilire il recupero delle partite. Entro il prossimo 17 marzo invece sarà l’UEFA a prendere una decisione sullo svolgimento della Champions League e dell’Europa League. Al momento l’ipotesi più concreta è quella della sospensione delle competizioni.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE