fbpx

Coronavirus, finita la quarantena per casi ad Aradeo e Massafra

Cronaca

Monica Montanaro

E’ finita la quarantena per due Comuni della Puglia. Un primo caso di risvolto positivo dell’epidemia Coronavirus lo si è registrato ad Aradeo, il paese in provincia di Lecce che era stato interessato per primo dal contagio del virus. Molte persone risultate positive al tampone e al Covid-19 stanno uscendo finalmente dall’isolamento: già otto di esse sono ufficialmente guarite, altre sedici persone, poi, sono quasi pronte per essere dichiarate fuori pericolo e nei prossimi giorni altri cittadini saranno giudicati salvi dalla terribile influenza pandemica. Una notizia tanto auspicata dagli abitanti di Aradeo che ha risollevato il clima di preoccupazione collettivo a seguito della scoperta dell’esistenza di un caso positivo nel loro Comune salentino che li aveva gettati nel panico. 

Il secondo Comune pugliese che si è salvato dalla quarantena e dal Coronavirus, almeno per il momento, è Massafra. Il sindaco, Fabrizio Quarto, si è affrettato a informare la popolazione tutta attraverso un videomessaggio pubblicato sulla pagina social del Comune annunciando loro il lieto epilogo dell’emergenza sanitaria scoppiata nel paese. Il sindaco ha spiegato nei dettagli l’excursus di un contagiato, un dirigente della società Cisa di Massafra, e di aver proceduto a effettuare i controlli collegati al suo caso. Dalle analisi cliniche è stato palesato che i cinque tamponi, quattro a Massafra e uno a Taranto, realizzati su persone che erano entrate in contatto con il paziente,  hanno dato esito negativo, escludendo cosicché  il contagio.

L’avvocato Quarto ha riferito, altresì, che è in fase conclusiva anche il periodo di quarantena volontaria assunta dai dipendenti della medesima azienda che si erano allertati subito per scongiurare il contagio ed evitare complicazioni sanitarie di sorta. Insomma, ieri i due Comuni della Puglia hanno partecipato con esultanza all’iniziativa musicale dai balconi indetta in tutta Italia a simbolo di solidarietà reciproca e senso patriottico. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE