fbpx

Il dopo

Cronaca

L’affidabilità circa i numeri dei malati, dei guariti e dei deceduti a causa del COVIT-19 la lasciamo a chi fornisce i dati che, poi, sono pubblicati. Intanto, la ricerca continua e già sono state sperimentate, positivamente, terapie specifiche. Purtroppo, questa pandemia non ci ha, da subito, allertati. A tutt’oggi, i dati ufficiali sulla contagiosità restano elevati. Ma iniziano ad aumentare il numero dei guariti. Il “contenimento”, con tutte le sue restrizioni, che sarà motivo di discussione, dopo l’epidemia, sembra aver sortito lo scopo. Anche se sono allo studio altre limitazioni. Se si riuscirà a sconfiggere il “Coronavirus”, resterà da affrontare una situazione socio/economica, ma anche politica, mai vissuta in Italia.

Il pessimismo non manca e l’inizio della primavera 2020 non è stato neppure rammentato. C’è ben altro cui pensare. Tutelate le vite degli italiani, ci sarà da affrontare il recesso economico del Paese che era già in essere prima dell’inizio della pandemia.

 Però, i “conti”, almeno come li facciamo noi, non sembrano tornare. La pandemia sconfitta lascerà il Paese in ambascia. Come a scrivere che il tempo s’è dilatato per frenare l’espansione virale. Per il resto, nulla potrà essere come prima. Quando la politica riprenderà a presentarsi come la “prima donna” d’Italia, molti seguiti saranno diversi. Forse, è meglio prepararci a un “dopo” sociale diverso. Che sia migliore lo verificheremo, speriamo presto, sul campo.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE