fbpx

Stare alla finestra

Noi e la Salute

La politica nazionale è diventata “accessoria”. La diffusione drammatica del “Coronavirus” resta l’aspetto più preoccupante della nostra realtà. Questa è una Pandemia che ci tiene col fiato sospeso. Gli infettati sono migliaia. L’emergenza ha reso critica l’assistenza medica. Lo abbiamo capito: il “sistema”non era preparato a una virulenza tanto elevata. A questo punto, c’è da essere chiari. Il COVIT-19 provocherà ancora danni. Non è, però, possibile formulare delle ipotesi attendibili. La pandemia ha coinvolto il mondo.

Ora fare politica significa solo interessarsi ai problemi di salute degli altri. Col convincimento d’essere nel giusto. Non sappiamo, né prevediamo, quanto durerà l’evoluzione di questa patologia virale molto infettiva. L’importante è tentare di evitare le ”mutazioni” che il “Coronavirus” potrebbe occultare. La prevenzione, nonostante le correlate variazioni del tipo di vita sociale, è, e resta, realisticamente l’unica concreta certezza. Da affrontare con convinzione e coerenza. Non ci sono, al momento, altre scelte: il “contenimento” resta, al momento, l’unico freno alla diffusione del “Coronavirus”. La ricerca sanitaria italiana, come quella internazionale, non resta alla finestra. E’ solo questione di tempo. E’ il repentino cambiamento del tipo di vita che dovrebbe essere accettato. Nello spirito, primario, della nostra Democrazia.

Di fronte al rischio d’ammalarsi, ciascuno di noi dovrebbe essere conscio della parte che gli compete anche per la difesa della salute degli altri. Per ora, e non sappiamo per quanto, la “politica”, nel senso più proprio del termine, resterà in “quarantena”. Le decisioni sanitarie di questo Esecutivo sono valide per tutti. Senza se e senza ma. Solo alla fine del tunnel, andremo a verificare quale ruolo potranno avere i Partiti nazionali dopo la sconfitta del “Coronavirus”. Ora, non ci rimane che stare alla “finestra”. Osservare e rammentare.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE