fbpx

Il fronte della pandemia

Italiani nel mondo

La diffusione del COVID-19 è stimolo per rammentare a chi ci segue l’utilità dell’Osservatorio dell’Emigrazione Italiana nel Mondo (O.E.I.M.). Dato che il Coronavirus non conosce confini, desideriamo farci presenti anche per quale fitta umanità che vive fuori dal Bel Paese. Nonostante la situazione, della quale non azzardiamo fare delle previsioni, il nostro impegno per i Connazionali all’estero non verrà meno. Cercheremo, di conseguenza, d’essere presenti là, dove potremmo essere di una qualche utilità. Con un impegno che si protrae da ben oltre mezzo secolo, continueremo nel nostro dovere. Questa pandemia, con tutte le sue vittime, non ha condizionato la nostra disponibilità anche per gli italiani che vivono “altrove”.

 Lo faremo indipendentemente da quelli che saranno gli sviluppi di una situazione socio/sanitaria con tutte le sue indispensabili limitazioni. Nonostante tutto, noi ci saremo e continueremo il nostro percorso orgogliosi della fiducia del nostro Direttore Responsabile e Editore Uff.Dott. Peragine e della Redazione tutta.

Non siamo nelle condizioni di fare delle previsioni ma, ne siamo certi, da questa guerra invisibile e drammatica ne usciremo; pur se con molte vittime. L’O.E.I.M. continuerà a dare valore al concetto d’italianità. La scienza, nel frattempo, farà la sua parte. Il fronte della Pandemia sarà sbaragliato. E’ solo questione di tempo e d’impegno nell’accettare i tanti, limiti personali che sono stati stabiliti. Anche la continuità resta un mezzo per continuare a fare la nostra parte.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE