fbpx

Sticchi Damiani: “Riduzione stipendi calciatori? Ecco quali sono le condizioni

Sport & Motori

Il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani chiarisce l’aspetto relativo alla riduzione degli stipendi dei calciatori rispetto al periodo di quarantena durante il quale non sono previste partite e nemmeno allenamenti.

Il numero uno di via Costadura spiega ai microfoni di #PLRadio: “Anche questo è un tema importante e delicato”, dice a proposito di una possibile riduzione degli stipendi del 25%, “al momento la Lega di A ha preso solo una decisione e cioè congelare, sospendere, i pagamenti di Marzo perché è la mensilità interessata da questo stop. Allo stato questo mese potrà non essere pagato dai club senza andare incontro a sanzioni, in attesa di vedere se poi dovrà essere pagato o meno. E’ solo una sospensione e decisivo in questo senso sarà capire che fine farà questo campionato: se per assurdo non dovesse più concludersi questo potrebbe essere uno dei casi in cui la prestazione è diventata impossibile per cause di forza maggiore, per un fatto non imputabile ai club, e dunque non sarà oggetto di retribuzione. Quando si parla di riduzione del 25% non è altro che la percentuale del periodo mancante per la fine del campionato”.

Il presidente poi aggiunge: “E’ una questione giuridica che è sul tavolo e potrà essere attuata a prescindere dalla volontà dei giocatori, non sarebbe necessario un accordo. A me però piace pensare che se dovesse accadere una cosa del genere, per il tipo di rapporto che la dirigenza del Lecce ha con i propri giocatori, una soluzione del genere sia frutto di una scelta condivisa e consensuale grazie al buon senso dei nostri calciatori che sono grandi persone”.

FONTE: pianetalecce.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE