fbpx

I Nas sequestrano migliaia di mascherine e disinfettanti non in regola

Cronaca

In totale ritirati dal mercato 23.000 articoli. Le operazioni sono state condotte a Roma, Palermo, Pescara, Perugia e Reggio Calabria. coronavirus sequestro nas mascherine

© MIGUEL MEDINA / AFP
– Le mascherine appese in un ospedale italiano portano i nomi dei medici che sono costretti a riutilizzarle

Sequestrati dal Nas ​23.000 articoli tra mascherine e prodotti igienizzanti irregolari, in diverse operazioni condotte in varie città italiane nel quadro dei controlli ispettivi disposti dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute mediante verifiche incrociate su flussi commerciali import/export.

Nel corso delle attività degli ultimi giorni, i Nas hanno sequestrato 8.100 mascherine di varie categorie, dalle semplici antipolvere, a quelle chirurgiche fino ai dispositivi di protezione individuale (come FFP2), risultate irregolari, prive delle caratteristiche dichiarate da produttori e venditori e oggetto di importazione con modalità non consentite.

Bloccate anche 14.800 confezioni di prodotti che vantavanoi qualità antimicrobiche e disinfettanti non possedute e peraltro in assenza di qualsiasi registrazione come biocidi o presidi medico-chirurgici.

Sono stati deferiti all’autorità giudiziaria 6 titolari di esercizi produttivi e commerciali e altri 16 dovranno pagare sanzioni amministrative per complessivi 25 mila euro. 

Le operazioni sono state condotte a Roma, Palermo, Pescara, Perugia e Reggio Calabria


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE