fbpx

La vergogna

Politica italiana

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Ricapitolando 

LA scorsa settimana il presidente del consiglio dei ministri DICHIARA,  l’emissione di denaro ( che poi denaro non é) per un totale di 400MILIARDI di EURO per sostenere l’economia nazionale,  dichiarazione che a tutt’oggi non trova fondamento, visto che nessun istituto bancario e/o  finanziario é in grado di attuare, per mancanza di un decreto attuativo.

DOTT. Giuseppe Conte, le vorrei significare , prima di fare dichiarazione spropositate,  constatare l’avvenuto protocollo d’intesa del decreto, constatare la fattibilità presso gli istituti di credito, resosi conto degli interventi immediati degli istituti di credito, dopodiché  fare dichiarazione, per fare questo ci vuole una minima conoscenza della materia, ma LEI pur di apparire, non mette a fuoco un po’ di materia grigia. 

LE vorrei significare altresì, di spiegare a tutti i cittadini italiani e in special modo agli, ARTIGIANI; COMMERCIANTI; PARTITE IVA; PICCOLA E MEDIA IMPRESA; che quella carta straccia chiamata EURO,  viene erogata tramite ,,,complottisti privati,,,, cioè presa in prestito, perciò dev’essere restituita con interessi che tutti gli italiani si devono accollare, alla luce di quanto detto, va spiegato da subito alle categorie sopra riportate, cioè , COMMERCIANTI; PARTITE IVA; PICCOLA E MEDIA IMPRESA; ARTIGIANI; ecc, che codesto decreto qualora andasse in porto, non potrà essere operativo per tutti, ma coloro che ne potranno usufruire gli serviranno per far fronte al pagamento delle TASSE correnti, e al pagamento dei corrispettivi salariali, facendo indebitare ulteriormente le categorie.

QUESTO è il modo scellerato per disintegrare il tessuto economico del paese ITALIA. 

IL MOVIMENTO POLITICO LIBERTAS, dice,,,,,NO,,,, a codesto decreto in fase di attuazione, dice,,,,Si,,,,,, al blocco totale delle TASSE per tutto l’anno 2020 .

dott. PAOLO MAGLI 

segretario politico nazionale del MOVIMENTO POLITICO LIBERTAS 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE