fbpx

Ancora aiuti dalla Russia (e anche dalla Norvegia)

Lombardia

 

Continua la solidarietà internazionale per affrontare l’emergenza Coronavirus. Medici e materiale da diversi paesi hanno raggiunto in queste settimane la Lombardia.

Oggi (giovedì 9 aprile) alle 17,15 è atterrato all’Aeroporto di Bergamo un volo umanitario russo effettuato con aereo militare Ilyushin IL-76, decollato da Mosca, che ha trasportato materiale sanitario destinato in parte all’Ospedale da campo alla Fiera di Bergamo e al contingente di medici russi che vi opera. Il volo si inquadra negli accordi di aiuti al contrasto alla diffusione del coronavirus, stipulati dal presidente russo Vladimir Putin e dal presidente del consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, e attuato dai ministeri della Difesa dei due Paesi.

Trasportati con un volo di Stato, ieri pomeriggio sono arrivati in Italia 19 medici norvegesi. L’equipe scandinava è stata destinata all’Ospedale “Bolognini” di Seriate. I medici altamente qualificati aiuteranno i sanitari lombardi ad affrontare gli sforzi legati all’emergenza Coronavirus.

Dopo l’atterraggio all’aeroporto di Orio al Serio, due pullman dell’Atb di Bergamo hanno trasportato il gruppo direttamente al ‘Bolognini’, per un primo briefing. I mezzi con i medici sono stati seguiti da un autotreno della Colonna Mobile Regionale della Protezione Civile che ha trasportato i ventuno bancali di materiali sanitari donati dalla Norvegia. A dare il benvenuto ai medici c’erano le assessore regionali Claudia Maria Terzi e Lara Magoni, oltre al sottosegretario alla Presidenza Alan Christian Rizzi. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE