fbpx

Il mondo ambientalista europeo si mobilita

Ambiente & Territorio

L’associazione nazionale Accademia Kronos, già riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, ha avviato un programma di collaborazione con le principali organizzazioni ambientaliste europee, con lo scopo di  creare un fronte unico green per preparare il dopo pandemia.

E’ ormai scontato che il dopo non sarà più lo stesso di qualche mese fa, quindi da questa lezione che ci sta dando la natura, dobbiamo prendere spunto per invertire questa folle corsa verso l’ecocatastrofe globale. Dall’inizio della pandemia i valori di CO2, NOx e particolato dentro le grandi città del pianeta sono crollati, consentendo in città fortemente inquinate a tornare a respirare come trovarsi, o quasi, in riva al mare. Quindi l’appello di Accademia Kronosa a tutti i movimenti ambientalisti europei è quello di approfittare di questa situazione per far sì che le nostre città non tornino più ad essere “camere a gas”.

Oltre a ciò, visto che gran parte degli aerei sono rimasti a terra e, quindi, non più in grado di inquinare i nostri cieli, perché, chiedono tutti gli ambientalisti europei, non adottare sistemi antinquinamento ( combustibile, soluzioni tecniche, ecc.) che già da qualche anno tecnici e scienziati hanno studiato e sperimentato? Sistemi purtroppo che non sono stati presi in considerazioine a causa dei costi maggiori per carburanti “ecologici”  ed anche per le eventuali modifiche tecniche. Stessa cosa vale per le navi, di cui oggi solo il 6% di tutte le flotte del pianeta hanno adottato sistemi efficaci antinquinamento atmosferico. Insomma o impariamo da questa lezione a riprogrammare il nostro futuro in linea con gli equilibri della natura, oppure continuiamo “a vivere alla giornata”, depredando e inquinando Madre Terra fino a giunge poi ad un punto di non ritorno in cui situazioni, come queste che stiamo vivendo in questi giorni, saranno sempre più frequenti.

Accademia Kronos ha studiato un programma per il dopo, che passa dalla totale revisione dell’attuale economia (lineare) ad un’economia circolare o comunque sostenibile ed a un modo nuovo di lavorare e muoversi e, ancora, ha elaborato progetti per grandi rimboschimenti fino alla “disinfestazione” da plastica e altri inquinanti nei mari della Terra. Tutti  punti che questa estate, sempre se la pandemia sarà rientrata, potrebbero essere motivo di un grande meeting che potrebbe tenersi con tutti i movimenti ambientalisti europei in un grande parco naturale. Un tentativo per tornare a vivere in equilibrio con l’ambiente.  

Il presidente Franco Floris


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE