fbpx

Il calendario cinese della gravidanza è attendibile?

Arte, Cultura & Società

 In molti si chiedono se il calendario cinese della gravidanza funziona ed è attendibile per capire il sesso del bambino e non solo. Il calendario cinese della gravidanza viene utilizzato spesso per rispondere alla più classica domanda che i futuri genitori si pongono da sempre, riguardante il sesso del bambino. “Sarà maschio o femmina?”. Questo è il dilemma “amletico” al quale vogliono trovare subito risposta.

Ma questo strumento è attendibile? Calendario cinese di gravidanza: che cos’è? “Non c’è nessuna prova scientifica che dimostra l’affidabilità del calendario cinese di gravidanza” afferma il Comitato Italiano per il controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze. Solo, infatti, attraverso esami ufficiali come l’amniocentesi e la morfologica si può avere la certezza del sesso del bambino. Ma perché non divertirsi un po’, interrogando questo strumento, che ha origini davvero lontane? Respirazione Tutto deriva da un’antica pergamena che è stata ritrovata in una tomba, risalente a più di 700 anni fa nei pressi della città di Pechino. Essa rappresenta il più lontano esempio di calendario cinese della gravidanza e oggi è conservato al Beijing Institute of Science di Beijing.

Il tutto si basa su di un funzionamento semplice ed intuitivo. La tabella, infatti, è composta da una prima colonna a sinistra in cui si esprime l’età in cui la neo mamma ha concepito il suo bambino e da una riga in alto in cui si indicano i mesi dell’anno. Si parte dalla colonna collocata sull’estrema sinistra, dedicata alle percentuali che indicano la possibilità che il nascituro sia maschio o femmina, per poi concludersi con una riga in basso composta da percentuali che indicano la probabilità più o meno alta di avere un bambino o una bambina a seconda del mese del concepimento. Il tutto è valevole pure per i parti gemellari. La leggenda narra che abbia il 93% di esattezza del risultato, anche se ovviamente non è così. Perché, però, non provarlo? E’ semplice e non costa nulla. Insomma, tutto questo dimostra quanto sia grande la curiosità di scoprire il sesso del neonato e il calendario cinese della gravidanza è uno strumento, ricordiamolo sempre, non scientifico che permette di spegnere il dilemma più grande: il colore del fiocco.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE