fbpx

Il passaggio segreto

Puglia

di Stefano Simone

L’idea di base trae spunto da un evento che mi capitò trasversalmente quando ero piccolo. Essendo i proprietari del fabbricato dove è stato girato il film degli amici strettissimi, passavo estati intere lì insieme ai miei genitori. Le mie amiche più grandi chiamavano quel posto il passaggio segreto e ci giocavano abitualmente, finché un giorno tornarono terrorizzate dicendo di aver visto dei serpenti in un punto del canale non visibile da entrambi i lati. Non misero mai più piede lì dentro e personalmente, da allora, quel posto mi ha sempre messo una certa suggestionato. Fino alla vigilia delle riprese ho sempre fantasticato su come fosse quel piccolo tratto che non sono mai riuscito a vedere fino a pochi mesi fa e se davvero ci fosse qualcosa lì dietro…

Il film è stato girato in una zona rurale di Macchia, a pochissimi chilometri da Manfredonia. Lo ritengo un mistery che vuole omaggiare in maniera autonoma Picnic ad Hanging Rock, il cult di Peter Weir, romanzando appunto l’evento capitatomi indirettamente quando ero piccolo. È stata un’esperienza breve ma fantastica: sul set ci siamo divertiti tantissimo e tutto è filato liscio. Inoltre ero particolarmente ispirato, per cui la lavorazione è andata davvero alla grande.

Fortunatamente ho potuto contare su attori veramente bravi e professionali: sia Rosa Fariello che Natalie La Torre avevano lavorato con me in due miei film, Cattive storie di provincia e L’accordo, per cui le conoscevo benissimo ed ero sicuro che avrebbero reso perfettamente. La loro recitazione, così come quella di Adriano Santoro e Ciro Salvemini, si eleva nettamente al di sopra della media dei prodotti indipendenti e non italiani (e non solo). Oltretutto, questo film consolida la collaborazione tra me e Antonio e Annarita Calvano di Bee Creative.

Con questo film non ho voluto dare nessun messaggio: solo molti temi e tanti spunti che ogni spettatore può interpretare liberamente.

La X-Movie International di Mario Santocchio si occuperà di distribuirlo: adesso sono partiti i passaggi televisivi e già tre emittenti hanno acquistato – e già mandato in onda – il film.  Contiamo di arrivare nel giro di poco tempo a coprire tutto il suolo italico. A brevissimo, invece, il film  approderà su Amazon Prime Video in USA e UK ma acquistabile comunque ovunque ad un prezzo modicissimo. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE