fbpx

# Alle origini della nostra civiltà: il Santuario della Madonna dell’Acquasanta di Lecchiore (Im)

Ambiente & Territorio

 

Secondo la leggenda presso il Santuario apparve ai fedeli e ai pellegrini la Madonna 

Per la nostra rubrica culturale “Alle origini della nostra civiltà”, ci siamo recati in Provincia di Imperia, in Val Prino, a Lecchiore, per visitare il Santuario della Madonna dell’Acquasanta. Il Santuario devozionale risale al XVI secolo e fu ristrutturato, in stile barocco, negli anni 1604-1605, e poi, successivamente, nel ‘700, a cura delle abili maestranze locali. Questo importante luogo di culto, dedicato alla Vergine, è legato alla tradizione dell’acqua santa e miracolosa. La chiesa, ad unica navata, è impreziosita da stucchi policromi settecenteschi e da tele di pregevole fattura, che rappresentano i misteri della Visitazione e della Presentazione di Maria Santissima al tempio.

L’edicola, sul lato destro del Santuario, conserva la statua della Madonna, che tiene in braccio il bambino benedicente. La Vergine è sorretta da due angeli, dai quali sgorga l’acqua perenne, a cui sono attribuite proprietà terapeutiche e “miracolose”. Il titolo dell'”Acquasanta” accomuna diversi santuari mariani della Liguria di Ponente. Lo troviamo, infatti, oltre che a Lecchiore, a Montalto Ligure e a Ville San Pietro di Borgomaro. Secondo la leggenda, presso il Santuario dell’Acquasanta, apparve, più volte, la Madonna ai fedeli e ai pellegrini che si recavano in quel luogo a pregare.

Christian Flammia 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE