fbpx

Serie C – Alcune squadre spingono per una Final Eight

Sport & Motori

Foto SSC Bari

In attesa dell’assemblea del 4 maggio è tempo di proposte. Le formule sono tutte da definire e solo l’andamento dell’epidemia, insieme ai decreti della politica ed il parere degli scienziati, possono dire l’ultima parola.

Nel frattempo si coalizza un gruppo solido che spinge per una “Final Eight” relativamente ai playoff dove sia il Bari che il Monopoli vanno a braccetto per la determinazione della quarta promossa in serie B piuttosto di promuoverla attraverso discutibili monetine, scenario, questo, sempre sui carboni ardenti su cui l’assemblea dovrà esprimersi. Tale idea, partita dalla Lega Pro sul presupposto che molte società sono alle prese con gravi problemi finanziari e gestionali tali da non poter concludere il regolare torneo sul campo, è stata decisamente bocciata da molti club. Ma questo criterio è, secondo indiscrezioni, da ritenersi improponibile e, di conseguenza, sarà difficile trovare una soluzione che accontenti tutti. Ma c’è da evidenziare che alcuni club – pare otto – sono pronti a scendere in campo per giocarsi la serie B sul campo.

L’idea è stata partorita da società che, evidentemente, sono in regola con i pagamenti e che hanno tutte le carte in regola per giocarsela. Le squadre – come scrive la Gazzetta del Mezzogiorno – dovrebbero essere la Carrarese, che è seconda nel girone A, poi la Reggiana, il Carpi, il Sudtirol, il Padova ed il Modena, rispettivamente seconda, terza, quarta, quinta e settima del girone B, quindi il Bari ed il Monopoli, rispettivamente seconda e terza nel girone C. Queste società sono intenzionate a giocarsi la serie B sul campo svolgendo un torneo anche in estate, ove fosse necessario.

Tale soluzione, teoricamente, potrebbe essere estesa a tutti quei club che stazionano nel gruppo dei playoff e che abbiano rispettato tutti i parametri del protocollo previsto in questi casi. Ed in tal senso potrebbero aggiungersi la Feralpi Salò, sesta nel girone A, ed il Catanzaro, settimo nel girone C.

Occorre, in tal caso, individuare una sede strategica per svolgere il mini torneo, sede che sarebbe stata individuata in Coverciano che dispone di tutte le attrezzature sportive, compresa la ricettività, dove si svolgerebbero partite secche senza andata e ritorno. Le otto squadre, nell’ipotesi non si possa realizzare questa idea, si sono mosse all’unisono per stabilire la promossa in B in base ad una graduatoria che tenga presente una serie di parametri, come il merito sportivo, il bacino di utenza, le strutture e la media spettatori.

Un’altra proposta da sottoporre alla Lega potrebbe esser quella di stabilire l’allargamento della serie B a più di venti squadre con una promozione di massa dalla C.

Il Bari, nel frattempo, attraverso i suoi legali, si è mosso redigendo un documento che ha inviato alla Lega Pro che dovrà esaminarlo.

 

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE