fbpx

Frode su mascherine, indagata Irene Pivetti

Cronaca

“La sua società importava le mascherine dalla Cina”, afferma il Procuratore Sabrina Gambino, che ha coordinato l’inchiesta ‘Bad Mask’ 

© Agf – Irene Pivetti

L’ex presidente della Camera dei deputati Irene Pivetti è indagata dalla Procura di Siracusa per frode in commercio e per immissione sul mercato di prodotti non conformi ai requisiti essenziali di sicurezza. “La sua società importava le mascherine dalla Cina”, afferma all’AGI il Procuratore Sabrina Gambino, che ha coordinato l’inchiesta ‘Bad Mask’ della Guardia di finanza di Siracusa, culminata con il sequestro di 9 mila mascherine e capace di alzare il velo su un traffico di protezioni FFP2 tra l’Italia, la Sicilia e la Cina.

Le perquisizioni sono scattate nelle province di Milano, Roma, Bologna, Ravenna, Forlì,Siracusa, Caltanissetta, Catania e Ragusa. Le indagini erano nate dopo una segnalazione delle Fiamme gialle di Bologna che, dopo aver scovato delle protezioni irregolari, sono risaliti ad una società di distribuzione di Lentini. Questa, a sua volta, si sarebbe rivolta ad un’azienda che importava la merce dalla Cina ma secondo la ricostruzione della Finanza sarebbe stato alterato il certificato di idoneità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE