fbpx

In vacanza fuori Regione con indice contagio 0,2. Arrivano le prime regole per andare in spiaggia

Cronaca

Pronte le regole per le vacanze. Le Regioni sono al lavoro per organizzare i mesi estivi.

ROMA – In attesa di capire se sarà un’estate a ‘domicilio’ oppure no, le Regioni in questi ultimi giorni sono al lavoro per definire le regole utili durante le vacanze per rispettare il distanziamento sociale e le normi anti-coronavirus. L’obiettivo è quello di salvare l’economia anche se non sarà semplice visto che il Governo ha intenzione di non allentare le misure per quanto riguarda gli spostamenti fuori Regione. Dalle case in spiaggia ai lettini in domicilio: come sarà l’estate in Italia In Veneto si pensa a delle case in spiaggia che consentiranno alle famiglie di poter trascorrere delle giornate molto tranquille in 50 metri quadrati. Ipotesi campeggi, invece, in Emilia Romagna, che valuta anche la possibilità di far pranzare direttamente sotto l’ombrellone le famiglie e consegnare i lettini a domicilio per le persone che non vogliono muoversi da casa. In Liguria a mare ci saranno gli steward per controllare gli accessi mentre la Campania è pronta a contingentare gli ingressi con il termoscanner per controllare la temperatura corporea. Braccialetto a app nel Lazio mentre nel Salento si pensa ad un tampone per i vacanzieri. Si tratta di ipotesi che non hanno una data precisa anche se le Marche ha fissato il 29 maggio come giorno per iniziare ad andare in spiaggia.

Vacanze fuori regione solo con indice di contagio pari a 0,2? L’estate dipenderà molto dall’andamento del virus. Il Comitato Tecnico-Scientifico e i ministri Boccia e Speranza sono pronti a vietare il trasferimento fuori Regione con un indice di contagio sopra lo 0,2. L’ipotesi è stata confermata dal Corriere della Sera anche se il pugno duro potrebbe portare a dei nuovi scontri tra Regioni, governo e imprenditori. Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

Francesco Spagnolo 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE