fbpx

Giovanna Botteri risponde a Michelle Hunziker: io giornalista tu? Velina…

Senza categoria

di Eleonora Magnelli

“A ogni collegamento dalla Cina, la corrispondente sfoggiava il medesimo abito nero”. Esordisce così Michelle Hunziker, in un servizio andato in onda su Striscia la notizia lo scorso 24 aprile esprimendo critiche estetiche alla giornalista Giovanna Botteri, corrispondente da Pechino per la Rai.
Ricordiamo che Michelle Hunziker e’ impegnata contro le discriminazioni sulle donne con la onlus Doppia Difesa e che dovrebbe invece esprimere ben altre dichiarazioni sulle donne, … ma forse e’ una ipocrisia quella della  onlus che lei stessa sceglie di rappresentare??
La giornalista Giovanna Botteri, sul sito e sui social dell’Usigrai , ha risposto agli attacchi della Hunziker:
“Mi piacerebbe che l’intera vicenda, prescindendo completamente da me, potesse essere un momento di discussione vera, permettimi, anche aggressiva, sul rapporto con l’immagine che le giornaliste, quelle televisive soprattutto, hanno o dovrebbero avere secondo non si sa bene chi. Qui a Pechino sono sintonizzata sulla bbc, considerata una delle migliori e più affidabili televisioni del mondo. Le sue giornaliste sono giovani e vecchie, bianche, marroni, gialle e nere. Belle e brutte, magre o ciccione. Con le rughe, culi, nasi orecchie grossi. Ce n’è una che fa le previsioni senza una parte del braccio. E nessuno fiata, nessuno dice niente, a casa ascoltano semplicemente quello che dicono. Perché è l’unica cosa che conta, importa, e ci si aspetta da una giornalista. A me piacerebbe che noi tutte spingessimo verso un obiettivo, minimo, come questo. Per scardinare modelli stupidi, anacronistici, che non hanno più ragione di esistere. Non vorrei che un intervento sulla mia vicenda finisse per dare credibilità e serietà ad attacchi stupidi e inconsistenti che non la meritano. Invece sarei felice se fosse una scusa per discutere e far discutere su cose importanti per noi, e soprattutto per le generazioni future di donne”.
Purtroppo la puntata del TG satirico “Striscia la notizia “ dello scorso 24 aprile e’ stata visibile a molti e non si puo’ censurare ne’ cancellare la dichiarazione di Michelle Hunziker.
Seppur la stessa Michelle dichiari di essere vittima di Fake News..insomma si difende nell’indifendibilita’ di qualcosa che abbiamo visto e soprattutto ascoltato tutti inclusa la Giornalista Giovanna Botteri..
Ma forse in Italia pensiamo che il giornalismo sia più attraente se fosse fatto da giornaliste vestite, anzi nude , come le veline di Striscia ?
No , voglio pensare che certi pensieri e commenti vogliano essere lasciati a Michelle e pochissimi altri. Il giornalismo non e’ un balletto in biancheria  delle veline di Striscia .. ma ben altro, cara Michelle .


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE