fbpx

A messa dal 18 maggio, raggiunto l’accordo tra governo e Cei

Politica

Gel igienizzante all’ingresso, distanze di sicurezza e mascherine durante la messa: così si tornerà alle celebrazioni in Chiesa da lunedì 18 maggio. Il protocollo siglato da Cei e governo prevede una serie misure da rispettare. Tra le persone dovrà esserci almeno un metro laterale e frontale: per l’accesso alla Chiesa e l’uscita – che dovranno essere vigilati- andrà rispettata la distanza di un metro e mezzo e le porte dovranno rimanere sempre aperte. Per accontentare tutti, si invita ad aumentare il numero delle celebrazioni. Ovviamente si deve tenere lontano chi ha più di 37,5 o è stato a contatto con malati di Covid. Al termine delle celebrazioni bisognerà igienizzare tutto, dalla Chiesa stessa agli oggetti utilizzati. Niente acqua santa, per ora. Per favorire il rispetto del distanziamento bisogna ridurre al minimo la presenza di concelebranti e ministri. Può esserci un organista, ma niente coro. Niente segno della croce e la Comunione verrà distribuita dal celebrante con guanti e mascherina, senza venire a contatto con le mani dei fedeli. Le offerte non verranno raccolte durante la messa, ma attraverso dei contenitori posti in un luogo adeguato.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE