fbpx

Verso il quarantesimo anniversario della strage

Cronaca

di Paolo Bolognesi, presidente della Associazione parenti delle vittime 

Questo quarantesimo anniversario della strage alla stazione sarà un anniversario particolare, non sappiamo se sarà possibile svolgere la manifestazione i cui canoni furono stabiliti fin dal 1981 e che in questi anni ha visto la partecipazione di un numero elevatissimo di persone, non sappiamo ancora se si potranno tenere le tante iniziative che ogni anno ci accompagnano verso il 2 agosto ed è per questo motivo che l’Associazione fra i famigliari delle vittime, con la consulenza di Cinzia Venturoli, ha pensato di creare piazze virtuali che possano affiancarsi, e ci auguriamo non sostituirsi, a quelle reali.

    Il 9 maggio, Giorno della Memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi, è stata aperta una pagina face book, un account Twitter e Instagram attraverso i quali vorremmo creare una comunità che accompagni e scandisca il ricordo fino al 2 agosto. Saranno spazi occupati da video, riflessioni, progetti appositamente creati e riproposizione di materiali.

    La pagina Dammi la mano… Bologna 2 agosto è stata inaugurata con un video in cui famigliari delle vittime, studenti e cittadini hanno letto i nomi delle 85 persone uccise in stazione: 6057 persone sono state raggiunte sulla pagina facebook, il video rilanciato sul sito di Repubblica è stato condiviso 1311 volte, ha ottenuto 89.847 mi piace e più alto è il numero di chi ha letto l’articolo e visto il video direttamente dal sito.

    Vorremmo ricreare una presenza corale ed è per questo che chiediamo, fin da ora, di inviarci un breve pensiero, una frase, una emozione video registrata che noi pubblicheremo sulla pagina e, poi dal loro insieme, trarremo un montaggio video. L’indirizzo e- mail a cui inviare i propri pensieri video registrati è dammilamano2agosto@gmail.com.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE