fbpx

Due youtuber si sono finti assistenti civici e sono stati denunciati

Cronaca

Il blitz di Alessio Stigliano e Alessandro Tenace, autori di video comici sul web e di scherzi ed esperimenti social, si è concluso in commissariato

 

© Nicolò Marfisi / Agf – Alessio Stigliano e Alessandro Tenace

Sono entrati in un negozio di Milano spacciandosi per ‘assistenti civici’ del Comune, hanno intimato a due persone di allontanarsi e seguire le norme anti-covid, poi hanno acceso dei petardi all’interno del locale; infine, per continuare la farsa, hanno anche inscenato una contravvenzione.

Sono stati denunciati a Milano i due 29enni protagonisti del famoso canale YouTube ‘theShow’, che ha oltre 3 milioni di iscritti, con l’accusa di ‘usurpazione di titolo‘. I due andavano in giro con una pettorina gialla con la scritta ‘Comune di Milano – assistente civico’, si erano stampati falsi tesserini con il logo dell’ente, li avevano persino plastificati, e si spacciavano per dipendenti comunali. Con questa divisa, ricordavano alle persone di ‘evitare assembramenti’.

L’episodio eclatante è però avvenuto il 29 maggio, quando i due sono entrati in un negozio di Corso Lodi, a Milano, aggirandosi fra i clienti e rimproverandoli di non rispettare le regole. Alla richiesta di spiegazioni del titolare, uno dei due ha tirato fuori da un marsupio un petardo e lo ha messo sul bancone. Il proprietario ha preso l’oggetto l’ha scagliato fuori dal locale, per evitare pericoli, ma lo youtuber ne ha preso un altro e lo ha acceso all’interno: a questo punto la reazione del negoziante è stata di allontanare fisicamente il falso assistente civico prendendolo per il bavero della giacca. Una volta fuori, il complice ha preso un blocchetto e ha finto di annotare i dettagli dell’episodio per fare una multa: è stato facile per il negoziante capire che si trattava di semplice carta per fatture. Davanti all’evidenza i due hanno dovuto ammettere che ‘si trattava di uno scherzo’.

Nel frattempo però un cliente del locale ha riconosciuto il volto di uno dei due, indicandolo come protagonista di video famosi, mentre l’altro tentava di scappare. Si trattava infatti di Alessio Stigliano e Alessandro Tenace, ideatori del programma comico sul web e di scherzi ed esperimenti social.

I fatti sono stati denunciati tramite pec al commissariato Monforte Vittoria di Milano. Il giorno dopo gli agenti sono quindi andati nel negozio per avere altri particolari, ma è stato lo stesso esercente a riconoscerli mentre camminavano per strada, in Piazzale Medaglie d’Oro: uno dei due aveva ancora la pettorina gialla e il falso tesserino addosso. Fermati e portati negli uffici di polizia, sono stati denunciati. 

Il ministro per gli Affari regionali parla di una “evidente strumentalizzazione politica delle opposizioni che hanno messo sul campo una cosa mai esistita”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE