fbpx

Fari spenti

Cronaca

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il pensiero di Sergio Incerrano

I poco illuminati preferiscono vivere in un paese povero fatto di
malessere, fatto di poveri, in cui dilaga la crisi per una politica che
crea globalizzazione che distrugge il lavoro e l’inventiva italiana. Si
poco illuminati…spenti direi perché qualunque cosa tu produca o venda,
anche se fossi una banca, vivresti una economia più florida in un paese
ricco. I politici che affamano il paese, danneggiano anche l’economia
globale, banche comprese. La cattiva amministrazione è come il cancro, che
uccide l’organismo che lo ospita, ignaro che egli stesso perirà vittima
della sua stessa strategia mortale

Sono veramente stufo di un paese che non sa darsi un futuro, sono stufo di
un popolo di idioti che si fa sgovernare da un pungno di ignoranti, che
giocano a fare i governatori a tutti i costi. Sono stufo di un paese dove
certi politici indagati con genitori e parenti altrettanto indagati,
continuano ad ostentare sorrisi e sicurezza…. sono stufo di un paese dove
le forze dell’ordine, con le pezze al fondoschiena, continuano ad obbedire
a chi giornalmente fa scempio della costituzione, di un paese dove chi
delinque continua a farlo impunito e dove non vi è alcuna certezza della
pena per nessuno…. sono arcistufo di un paese in cui la vita per le
famiglie è una avventura quotidiana, ed è ardua impresa per tanti, arrivare
a fine mese. Sono stufo di un paese a crescita demografica vicina allo
zero, con famiglie vecchie, che plaude all’arrivo di etnie distanti anni
luce, che vengono aiutate per ripopolare il nostro paese spendendo una
fortuna mentre il paese per il sessanta percento langue in miseria. Sono
stufo di vedere l’Italia, il bel paese trasformarsi nel ghetto di una
europa che gioisce se il nostro debito aumenta e il pil rimane inchiodato,
stufo di vivere in un paese dove invece di aiutare le famiglie che non ce
la fanno, tolgono loro i figli e li affidano alla tutela di un ente
garante… Sono stufo di sentire fior fior di economisti che fanno gli
idoti e scodinzolano quando la crescita è dello +0,2,/0,1 mi sento molto
stupido quando ascolto trasmissioni che mettono in ridicolo la miseria, le
idiozie degli uffici di stato, i soprusi ai cittadini e noi ci ridiamo
sopra… mi sento quasi inadeguato a vivere tra gli sciocchi, il mio
cervello si ribella e quasi esplode nel continuare a veder chiudere
imprese, e veder migrare i nostri giovani cervelli. Ma i politici cosa
fanno perché a nessuno importa della propria patria, del proprio popolo,
perché a nessuno brucia la coscienza…. ma come potete riposare e/o
guardarvi ancora in faccia.. quale sarà il destino dei nostri figli????

E i prezzi di carburanti, energia, acqua, continuano inspiegabilmente a
salire, quando da anni esiste già il motore ad acqua, quando siamo da tempo in grado di creare energia dagli elementi naturali, e lo stato a tutti i
livelli, invece di produrre , succhia risorse ai cittadini, creando ogni
giorno poveri su poveri….. per quanto ancora il giunco si piegherà
rassegnato alla furia degli elementi??? Per quanto ancora il vaso non
traboccherà….?? Guardo in giro e vedo miseria, appartamenti chiusi,
fabbriche chiuse, uno scenario fatto di vestiti cinesi e auto rappezzate,
piazze notturne piene di teste fasciate e stuoli  di bambini che urlano e
schiamazzano in lingue incomprensibili ovunque la sera.

QUESTA NON È PIÙ LA
MIA ITALIA, E FORSE NEANCHE LA TUA.
CI PROVEREMO ANCORA UNA VOLTA ??


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE