fbpx

Coronavirus: Conte “convocazione procura Bergamo? Sono sereno”

Politica italiana e internazionale

“Tutte le inchieste ben vengano. I cittadini hanno diritto di sapere e noi di rispondere”. Lo dice il premier Giuseppe Conte, parlando con i cronisti davanti Palazzo Chigi sulle inchieste sul coronavirus. “Ho agito in scienza e coscienza”, aggiunge. 

“Non sono affatto preoccupato, non è un atteggiamento di arroganza e di sicumera, risponderò nel merito su quello di cui sono a conoscenza”. Lo dice il premier, Giuseppe Conte, ai cronisti, rispondendo a una domanda sul fatto di essere stato convocato dai pm di Bergamo sulla mancata creazione di una zona rossa a Nembro e Alzano Lombardo. “Ben vengano le inchieste”, aggiunge il premier, “i cittadini devono sapere”:

Villa Pamphili è una sede istituzionale di alta rappresentanza della Presidenza del Consiglio, sorprende” la risposta delle opposizioni “perché la convocazione era un gesto di attenzione anche nei loro confronti. Luogo più istituzionale di questa non si può”. Lo dice il premier, Giuseppe Conte, rispondendo a una domanda sul no delle opposizioni alla partecipazione agli stati generali dell’economia, che rifiutano l’invito lamentando il fatto che di temi così importanti si parla nelle sedi istituzionali come il Parlamento. “Credo di aver dimostrato di andare in Parlamento in tutte le occasioni, ci sarò anche la prossima settimana. Quella di sottrarmi al confronto del Parlamento credo sia una accusa un po’ ardita”, ha detto il presidente del Consiglio. 

“Lunedi’ inizieremo con Colao. Le critiche? Ci stanno, e’ un buon lavoro. Sara’ un confronto concreto. Il percorso deve essere condiviso”, dice il premier. “A livello europeo sono molti soddisfatti dell’inizio dei lavori”, aggiunge. Conte risponde anche a una domanda sul caso Regeni: “Ho urgenza di riferire, riferiro’ appena possibile”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE