fbpx

L’Unione Italiana – Cni alla ricerca di “giovani ambasciatori culturali”

Estero

L’UNIONE ITALIANA – CNI ALLA RICERCA DI “GIOVANI AMBASCIATORI CULTURALI”
 

CAPODISTRIA\ – Nell’ambito del Progetto strategico “PRIMIS – Viaggio multiculturale tra Italia e Slovenia attraverso il prisma delle minoranze”, l’Unione Italiana – Cni ha lanciato l’iniziativa “Diventa giovane ambasciatore culturale”.
Il progetto Primis, finanziato sul I Bando per i Progetti strategici a valere sul Programma Interreg V-A Italia-Slovenia 2014-2020, vede l’Unione Italiana con sede a Capodistria come Lead Partner.
“Siamo profondamente convinti che i giovani di oggi abbiano le conoscenze e le competenze necessarie per lavorare con i moderni strumenti digitali e abbiano una rete sociale ben sviluppata. Questa caratteristica li rende partner fondamentali nel progetto Primis in quanto capaci di trasmettere la tolleranza e la comprensione di una società multiculturale nonché gli altri risultati del progetto”, spiega la Cni prima di elencare le “qualità” indispensabili di un Giovane Ambasciatore Culturale.
E cioè: avere tra i 18 e i 29 anni; saper usare gli strumenti digitali moderni (social network, supporti digitali, ecc.); avere interesse per cultura, sociologia, turismo e imprenditoria; essere comunicativo e a proprio agio nelle apparizioni pubbliche; conoscere la lingua inglese ed essere disposto a partecipare alla formazione (circa 4 h) per i giovani ambasciatori della cultura.
Ma che ruolo avranno questi “giovani ambasciatori culturali”?
Essi, spiega l’Unione Italiana, saranno attivamente coinvolti in diverse attività: realizzazione di nuovi prodotti turistici innovativi nell’area transfrontaliera Italia – Slovenia e la fruizione gratuita degli stessi; promozione del progetto PRIMIS; partecipazione gratuita ai workshop per guide turistiche; preparazione dei workshop per i giovani (alunni delle scuole elementari e medie) sui temi della multiculturalità; partecipare alla creazione di brevi video su storie relative alle minoranze che vivono nell’area di programma.
Ciascun ambasciatore sarà impegnato circa 10 giorni all’anno o per i giorni che ognuno sarà disposto a dedicare al progetto.
Per partecipare occorre inviare il proprio CV in inglese con una lettera motivazionale di accompagnamento (massimo 1 pagina A4) entro il 20 giugno all’indirizzo e-mail unione.it.cap@siol.net. Seguirà un colloquio in presenza oppure online.
La versione integrale del bando è disponibile qui: http://unione-italiana.eu/index.php/it/item/929-bando-primis-diventa-giovane-ambasciatore-culturale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE