fbpx

Missione in Islanda: al via l’operazione di nato Air policing

Estero

MISSIONE IN ISLANDA: AL VIA L

ROMA – Salvaguardare l’integrità dello spazio aereo della NATO. Questo l’obiettivo della missione di NATO Air policing che da questa settimana vede impegnati in Islanda gli F-35 dell’Aeronautica Militare del 32° Stormo di Amendola.
La missione è in supporto all’Islanda che non è in possesso di una capacità di difesa aerea propria e autonoma, spiega la Difesa. L’operazione, che durerà circa due mesi, ha avuto inizio ufficialmente con un Alzabandiera solenne presso il distaccamento italiano rischierato presso l’aeroporto internazionale di Keflavik.
La Task Force Air 32nd Wing, costituita sulla Base aerea di Keflavik e comandata dal Colonnello pilota Michele Cesario, è alle dirette dipendenze del Comando Operativo di vertice Interforze (C.O.I.) ed è costituita, oltre che dal gruppo volo, anche da personale tecnico e logistico e da un team di Controllori della Difesa Aerea. Questi, in coordinamento con la Guardia costiera islandese, assicureranno le funzioni proprie della difesa aerea, dalla sorveglianza e identificazione al controllo degli intercettori nell’Area di Responsabilità (AOR – Area of Responsability).
Tutti gli uomini e le donne impiegati, sottolinea lo Stato Maggiore, “sono stati sottoposti ad un adeguato screening sanitario prima dell’immissione in teatro operativo effettuando inoltre un periodo di isolamento cautelativo sia in Italia che in Islanda; il protocollo sanitario non ha condizionato l’operatività della TFA che, sin dal primo giorno del rischieramento, ha svolto le attività di predisposizione tecnica e logistica per l’avvio della missione”.
L’impegno italiano “assume un significato ancor più evidente nei confronti della comunità internazionale e della NATO considerando l’attuale situazione sanitaria che ha colpito indiscriminatamente ogni settore: la Difesa ha ottenuto l’evidente riconoscimento della capacità organizzativa e gestionale anche durante la grave pandemia causata dal Covid-19”.
Nel complesso l’Aeronautica Militare partecipa all’Interim Air Policing in Albania a partire dal 2009, in Slovenia dal 2004, in Montenegro dal 2018, oltre ad essere già stata impegnata in ulteriori Teatri Operativi come la Lituania e l’Islanda con velivoli F-35A ed F-2000 Eurofighter. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE